Sergio Cofferati

Focus On

FocusOn

21 settembre 2018

UN VOTO A DIFESA DEI VALORI DEMOCRATICI. CONTRO ORBAN, NON CONTRO L’UNGHERIA

Nel corso dell’ultima sessione plenaria il Parlamento Europeo ha approvato, per la prima volta nella sua storia, l’applicazione dell’articolo 7 del Trattato sull’Unione Europea nei confronti dell’Ungheria. Si tratta dell’avvio di una procedura che può portare la sospensione dei diritti di adesione all’UE nel caso in cui vengano riscontrati casi di violazione da parte di uno Stato membro dei principi fondamentali sui quali l’Unione si poggia, quali la libertà, la democrazia, il rispetto dei diritti umani e dello Stato di diritto. Principi, questi, che sono da anni palesemente calpestati dal governo autoritario di Viktor Orban. (altro…)

21 settembre 2018

COPYRIGHT, UN’OCCASIONE PERSA

La discussione sulla proposta di Direttiva sul copyright nel mercato unico digitale avrebbe dovuto rappresentare un’occasione per aggiornare le norme che regolano un mercato in rapida evoluzione e trasformazione. (altro…)

21 settembre 2018

UN GRAVE PASSO INDIETRO PER LA DEMOCRAZIA IN ISRAELE

Il 19 luglio scorso la Knesset, il Parlamento israeliano, ha approvato una nuova legge fondamentale, voluta fortemente dal primo ministro Benjamin Netanyahu, che definisce Israele come patria storica del popolo ebraico e attribuisce esclusivamente a quest’ultimo il diritto di autodeterminazione nazionale nello Stato.

(altro…)

21 settembre 2018

RISTRUTTURAZIONI AZIENDALI, UNA DIRETTIVA CHE RISCHIA DI DIMENTICARE I LAVORATORI

Inizieranno probabilmente questo autunno i negoziati tra Parlamento, Consiglio e Commissione per la definizione di un accordo sulla Direttiva sulle ristrutturazioni preventive e le insolvenze per la quale sono stato relatore ombra.

(altro…)

10 luglio 2018

CENSIMENTO ROM: DA SALVINI LA RICERCA DI UN NEMICO AL GIORNO

Di fronte all’evidente incapacità di fornire al paese quelle risposte importanti di cui avrebbe bisogno, la strategia politica di Matteo Salvini è quella di colmare questo vuoto attraverso la ricerca costante di un nemico da additare e fomentando odio. (altro…)

10 luglio 2018

MIGRAZIONI: DAL CONSIGLIO INCONSISTENZA EUROPEA E CONTRADDIZIONI ITALIANE

Come noto il tema delle migrazioni è stato al centro del Consiglio Europeo del 28 e 29 giugno a Bruxelles. (altro…)

10 luglio 2018

PROGRAMMA EUROPEO PER LA DIFESA: SOLDI SPESI MALE, FERMIAMOCI PER TEMPO

Il bilancio di questa Commissione Europea sembra decisamente modesto, se non fallimentare. Il progetto europeo cammina sull’orlo di un burrone, non si riescono a trovare risposte condivise su questioni di fondamentale importanza per i cittadini europei, ma in compenso (si fa per dire) si dà avvio a un programma europeo per la difesa. (altro…)

10 luglio 2018

MOBILITÀ: NECESSARIO GARANTIRE CONDIZIONI DI LAVORO DIGNITOSE E SICURE PER AUTISTI E CAMIONISTI

In queste settimane vi è stato un acceso dibattito in seno alle istituzioni europee riguardo al cosiddetto “pacchetto mobilità”. Si tratta di un insieme di provvedimenti volti a modificare le norme che regolano le condizioni di lavoro di camionisti e di autisti di pullman e autobus a lunga percorrenza. (altro…)

26 giugno 2018

STOP ALLA CHIUSURA DEI PORTI: NECESSARIO DARE LA PRIORITÀ ALLA TUTELA DELLA VITA UMANA

La scelta del governo italiano di chiudere i porti alle navi delle ONG che operano nel Mediterraneo, che portano migranti tra cui donne e bambini, alcuni anche in condizioni critiche, a partire dall’Aquarius, è vergognosa e indecente. Il governo, con questa decisione, ha compiuto una scelta di pura natura propagandistica sulla pelle di centinaia di persone che scappavano dalla guerra. (altro…)

26 giugno 2018

IL GOVERNO ITALIANO NON DIMENTICHI LA RICERCA DELLA VERITÀ SULLA MORTE DI GIULIO REGENI

È necessario continuare l’azione e le iniziative per ottenere finalmente verità e giustizia sul sequestro, la tortura e l’assassinio di Giulio Regeni. Ritengo semplicemente raccapriccianti in questo senso le dichiarazioni del Ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini, che ha affermato in sintesi di ritenere la vicenda un problema della famiglia e di considerare più importanti le relazioni diplomatiche con l’Egitto, paese in cui l’Italia continua ad avere importanti interessi economici e geopolitici. (altro…)

26 giugno 2018

REGOLAMENTAZIONE DELLE PROFESSIONI: NORME PROPORZIONATE PER TUTELARE L’INTERESSE PUBBLICO

Il Parlamento Europeo ha approvato durante l’ultima sessione plenaria la direttiva sul test di proporzionalità, per la quale sono stato Relatore ombra per il mio gruppo politico. La direttiva chiarisce e armonizza le modalità della valutazione della proporzionalità delle nuove misure di regolamentazione delle professioni che gli Stati Membri introducono. (altro…)

26 giugno 2018

PIÙ DIRITTI PER GLI AUTISTI, PIÙ SICUREZZA SULLE STRADE

Le istituzioni europee dibattono, in queste settimane e in questi mesi, alcuni importanti dossier che riguardano i diritti e le condizioni di lavoro di camionisti e di autisti di pullman e di autobus a lunga percorrenza e dei lavoratori nel settore del trasporto.

(altro…)

12 giugno 2018

L’UE AGISCA CON PIÙ FORZA CONTRO LA DELOCALIZZAZIONE

Il caso Embraco, con la minaccia della chiusura di uno stabilimento produttivo e il conseguente licenziamento di quasi cinquecento lavoratori, è stato oggetto di un acceso dibattito nelle scorse settimane. Grazie all’iniziativa dei dipendenti e dei loro rappresentanti, la vicenda si è risolta per il momento positivamente con un accordo che prevede il mantenimento dell’attività produttiva nel sito di Riva presso Chieri e la salvaguardia di tutti i posti di lavoro. (altro…)

12 giugno 2018

APPROVATA A STRASBURGO LA RIFORMA DELLA DIRETTIVA SUL DISTACCO DEI LAVORATORI

Durante la seduta plenaria di maggio a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato l’accordo tra le istituzioni europee per modificare la direttiva sui lavoratori distaccati, che regola le condizioni di coloro che lavorano regolarmente in un paese europeo e vengono dislocati dalla loro impresa in un altro Stato membro per lavorarvi per un limitato periodo di tempo. (altro…)

12 giugno 2018

GAZA: L’UE CONDANNI LE AZIONI ISRAELIANE

Il 14 maggio scorso la situazione nella striscia di Gaza è tornata prepotentemente alla ribalta della cronaca a seguito delle proteste contro l’apertura dell’ambasciata americana a Gerusalemme. In quell’occasione le forze armate israeliane hanno risposto con brutale violenza alla manifestazione pacifica del popolo palestinese provocando sessanta morti e duemila feriti tra i protestatori. Tali morti derivano anche dalla scellerata decisione di Trump del dicembre scorso, il cui progetto per la regione sembra sempre più collimare pericolosamente con quello di Netanyahu. (altro…)

12 giugno 2018

LA COMMISSIONE UE ESTENDA I DIRITTI ALLE UNIONI CIVILI

Il Regolamento Bruxelles II è una di quelle norme dell’UE che, dietro un aspetto spesso astruso e complicato, contiene dei diritti fondamentali per i cittadini europei. In particolare questo regolamento definisce gli elementi di cooperazione giudiziaria tra gli Stati dell’Unione in materia di questioni familiari in situazioni transfrontaliere: dal divorzio alla separazione personale e all’annullamento del matrimonio, fino alla responsabilità genitoriale. (altro…)

26 aprile 2018

OLTRE CAMBRIDGE ANALYTICA, LA DIFESA DELL’INTERESSE PUBBLICO

Nello scorso mese di marzo è stato scoperto che Cambridge Analytica, società di analisi dei dati in cui Steve Bannon, ex membro del Consiglio per la sicurezza nazionale americana e coordinatore della campagna elettorale di Trump, aveva rivestito posizioni chiave, ha ottenuto i dati personali di milioni di cittadini europei e americani tramite Facebook e li ha utilizzati illegalmente per influenzare l’esito della scorsa campagna elettorale americana e del referendum sulla Brexit. (altro…)

26 aprile 2018

FUTURO DELL’EUROPA: DA MACRON UN DISCORSO VUOTO E PIENO DI IPOCRISIE

“Il futuro dell’Europa”: era questo il tema, alto e ambizioso, al centro dell’incontro con il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, che si è svolto la scorsa settimana al Parlamento europeo a Strasburgo.  (altro…)

26 aprile 2018

SIRIA, UN ATTACCO SCONSIDERATO DALLE CONSEGUENZE PERICOLOSE

Durante la sessione plenaria di aprile il Parlamento europeo a Strasburgo ha discusso della drammatica situazione in Siria dopo che il 14 aprile Francia, Gran Bretagna e Usa hanno deciso di effettuare una serie di bombardamenti aerei in risposta al presunto attacco con armi chimiche di Assad nei confronti della popolazione civile di Douma. (altro…)

26 aprile 2018

EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE: LE MULTINAZIONALI DICHIARINO DOVE PAGANO LE TASSE

La scorsa settimana il Parlamento europeo ha presentato e discusso un’interrogazione orale al Consiglio sulla proposta di direttiva sulla rendicontazione paese-per-paese da parte delle multinazionali. Si tratta di una misura che obbligherebbe le grandi imprese multinazionali a pubblicare un resoconto delle loro attività, dei loro profitti e delle tasse che pagano nelle giurisdizioni in cui sono presenti, al fine di aumentare la trasparenza e contrastare più efficacemente evasione ed elusione fiscale. (altro…)

23 marzo 2018

EMBRACO: NECESSARIO GARANTIRE I POSTI DI LAVORO E LA CONTINUITÀ DELL’ATTIVITÀ NEL LUNGO PERIODO

Nel gennaio scorso l’Embraco, azienda brasiliana del gruppo Whirpool, ha annunciato il licenziamento di 497 lavoratori trasferendo in Slovacchia la sua produzione di compressori per frigoriferi dallo stabilimento di Riva presso Chieri (Torino). Tale vicenda si configura come l’ennesima inaccettabile delocalizzazione a causa di fenomeni di dumping sociale e fiscale, assolutamente contrari ai valori su cui si basa l’Unione Europea e che non possono più essere tollerati.

(altro…)

23 marzo 2018

SIRIA, AFRIN: L’UE NON PUÒ FAR FINTA DI NON VEDERE

La tragica situazione in Siria sta vedendo in queste settimane una nuova, drammatica, escalation del conflitto che tiene in scacco il paese da ormai sette anni. Sette anni in cui la comunità internazionale ha assistito inerme al massacro di vittime civili, di cui almeno un quarto minori, al possibile utilizzo di armi chimiche contro la popolazione e al bombardamento delle strutture sanitarie.

(altro…)

23 marzo 2018

TASSAZIONE: È ORA CHE LE IMPRESE TORNINO A PAGARE LE TASSE DOVE OTTENGONO I LORO PROFITTI

Attualmente vige in Europa un sistema di tassazione delle imprese non armonizzato basato su 28 regimi nazionali diversi. Tale sistema è assolutamente obsoleto e inefficace dal momento che, sfruttando le differenze tra i regimi fiscali degli Stati membri, diverse multinazionali, tra cui anche colossi del digitale quali Google o Amazon, riescono a pagare una quota ridottissima di tasse in paesi caratterizzati da un’imposizione fiscale estremamente vantaggiosa, e non in quelli dove ottengono la maggior parte dei loro utili.

(altro…)

23 marzo 2018

QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE: NECESSARIO DOTARE L’UE DI RISORSE PROPRIE AGGIUNTIVE

Nel corso dell’ultima sessione plenaria a Strasburgo, il Parlamento Europeo ha approvato la sua posizione riguardo al prossimo Quadro finanziario pluriennale, lo strumento con cui l’Unione Europea definirà un programma di spesa per ogni settore nel periodo compreso tra il 2020 e il 2026.

(altro…)

14 febbraio 2018

GIRO D’ITALIA 2018: UN APPELLO PER SPOSTARE L’AVVIO DELLA GARA DA ISRAELE

Sono tra i firmatari, insieme a altri europarlamentari come Eleonora Forenza e Curzio Maltese, e a Luisa Morgantini, ex vicepresidente del Parlamento Europeo, dell’appello internazionale che invita RCS MediaGroup, organizzatore del Giro d’Italia, a spostare la sua “Grande Partenza” del 2018 da Israele, a causa delle sue gravi e crescenti violazioni del diritto internazionale e dei diritti umani dei palestinesi. (altro…)

14 febbraio 2018

A DUE ANNI DALL’OMICIDIO DI GIULIO REGENI MANCANO ANCORA VERITÀ E GIUSTIZIA

Lo scorso 25 gennaio è stato l’anniversario della scomparsa del giovane ricercatore italiano Giulio Regeni. A distanza di due anni, dobbiamo tristemente constatare come non sia stata ancora fatta piena luce in merito al suo brutale omicidio. (altro…)

14 febbraio 2018

COMPOSIZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO DOPO LA BREXIT

Nel corso della sessione plenaria di febbraio, il Parlamento Europeo ha affrontato un’importante discussione riguardo alla sua futura composizione in seguito alla Brexit. L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, oltre a rappresentare un enorme sfida per le nostre istituzioni, ci offre la possibilità di poter ridurre il numero di parlamentari, creando un risparmio economico che potrebbe essere usato per altre priorità. (altro…)

14 febbraio 2018

GEOBLOCKING: APPROVATO REGOLAMENTO PER EVITARE DISCRIMINAZIONI VERSO I CONSUMATORI

Durante la seduta plenaria di febbraio a Strasburgo, il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento recante misure volte a impedire i blocchi geografici e altre forme di discriminazione dei clienti negli acquisti online, basati sulla nazionalità, il luogo di residenza o il luogo di stabilimento nell’ambito del mercato interno. (altro…)

29 gennaio 2018

CAMBIAMENTO CLIMATICO: NECESSARI STRUMENTI AMBIZIOSI PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI DI PARIGI

Nell’ultima seduta plenaria a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato la sua posizione sulla proposta di direttiva sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili. Il testo è più ambizioso rispetto all’approccio del Consiglio, poiché impegna l’Ue a raggiungere entro il 2030 un obiettivo pari ad almeno il 35% di energie rinnovabili rispetto al consumo totale di energia contro il 27% proposto dai governi, e rappresenta un primo passo avanti sul tema.

(altro…)

29 gennaio 2018

APPROVATA RELAZIONE SULL’ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA SUL RICONOSCIMENTO DELLE QUALIFICHE PROFESSIONALI

Il Parlamento Europeo ha approvato, durante la scorsa sessione plenaria, una relazione sull’attuazione della direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali, rivista l’ultima volta nel 2013. Le misure che governando le professioni regolamentate, in assenza di armonizzazione a livello europeo, sono stabilite dagli Stati Membri, che devono però rispettare i criteri di proporzionalità e non discriminazione e assicurare che i provvedimenti siano giustificati da ragioni di pubblico interesse. (altro…)

29 gennaio 2018

APPROVATO TRATTATO DI MARRAKECH: PASSO AVANTI NELLA TUTELA DEI DIRITTI DEI NON VEDENTI

Nel corso dell’ultima seduta plenaria a Strasburgo, il Parlamento europeo ha finalmente dato il suo consenso alla conclusione, a nome dell’Unione europea, del trattato di Marrakech, volto a facilitare l’accesso alle opere pubblicate per le persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella lettura di testi a stampa. Il trattato, firmato dall’organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) nel lontano giugno del 2013, istituisce alcune importanti eccezioni alle norme in materia di diritto d’autore per quanto riguarda tali opere, per favorirne la disponibilità e la circolazione, facilitando per esempio lo scambio transfrontaliero.

(altro…)

29 gennaio 2018

SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI: NUOVE NORME EUROPEE METTONO IN PRIMO PIANO LA TUTELA DEI BAMBINI

Il Parlamento Europeo, nel corso della seduta plenaria di gennaio a Strasburgo, ha discusso e approvato la relazione in merito alla proposta della Commissione di rifusione del regolamento del Consiglio concernente la competenza, il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e in materia di responsabilità genitoriale, e la sottrazione internazionale di minori.

(altro…)

19 dicembre 2017

COMMISSIONE SPECIALE PANAMA PAPERS: RAFFORZARE LOTTA A EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE

Durante la sessione plenaria di Dicembre il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza le raccomandazioni formulate dalla Commissione speciale d’inchiesta denominata “Panama Papers” sul riciclaggio di denaro, l’elusione fiscale e l’evasione fiscale, di cui sono membro. (altro…)

19 dicembre 2017

BREXIT: IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA RISOLUZIONE PER L’INIZIO DELLA SECONDA FASE DEI NEGOZIATI

Il Parlamento europeo, durante l’ultima seduta plenaria di Strasburgo, ha approvato con una risoluzione il primo accordo sulla Brexit che permette l’inizio della seconda fase dei negoziati che porteranno all’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea entro la fine di marzo 2019. (altro…)

19 dicembre 2017

GERUSALEMME: L’UE NON PUÒ LIMITARSI AD ESPRIMERE PREOCCUPAZIONE

Nel corso dell’ultima seduta plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, si è discusso dell’annuncio del Presidente americano Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato d’Israele. Ho sinceramente apprezzato le parole dell’Altro rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini, che ha ribadito la linea dell’UE sulla questione: Gerusalemme deve essere la capitale di due Stati distinti e l’unico modo per raggiungere tale obiettivo deve essere la ripresa dei negoziati tra le due parti in base ai confini stabiliti nel 1967. (altro…)

19 dicembre 2017

TEST DI PROPORZIONALITÀ: LA COMMISSIONE PER IL MERCATO INTERNO E LA PROTEZIONE DEI CONSUMATORI APPROVA LA POSIZIONE NEGOZIALE DEL PE

Il 4 dicembre la Commissione per il Mercato interno e la protezione dei consumatori del Parlamento Europeo ha approvato la sua posizione sulla proposta di direttiva sul test di proporzionalità prima dell’adozione di nuova regolamentazione sulle professioni, per la quale sono relatore ombra per il mio gruppo politico. A gennaio inizieranno i negoziati su questo provvedimento con la Commissione Europea e con il Consiglio. (altro…)

23 novembre 2017

LOTTA ALLE DISUGUAGLIANZE: SERVONO POLITICHE REDISTRIBUTIVE E PROTEZIONE PER I PIÙ DEBOLI

Durante la seduta plenaria di novembre del Parlamento europeo si è discusso della lotta contro le disuguaglianze come leva per stimolare crescita e occupazione. Nel mio intervento in aula ho sottolineato che la crisi che abbiamo vissuto in questi anni, e da cui non siamo completamente usciti, ha avuto effetti sociali durissimi, tra cui l’aumento dei livelli di disuguaglianze tra i paesi e all’interno degli stessi. (altro…)

23 novembre 2017

ACQUISTI ONLINE: NUOVE REGOLE PER AUMENTARE LA PROTEZIONE DEI CONSUMATORI

Il Parlamento Europeo ha approvato in via definitiva, durante l’ultima sessione plenaria di Strasburgo, le nuove regole UE che tutelano in maniera più efficace i consumatori da truffe sugli acquisti effettuati online. (altro…)

23 novembre 2017

DUBLINO: VIA LIBERA AI NEGOZIATI PER MODIFICARE IL TRATTATO

Il Parlamento Europeo, durante l’ultima plenaria di Strasburgo, ha approvato un’importante relazione che prevede l’avvio dei negoziati per la riforma del regolamento di Dublino, con l’obiettivo di garantire una ripartizione equa dei richiedenti asilo tra i Paesi UE.

(altro…)

23 novembre 2017

LE FILM COMMISSION EUROPEE AL PARLAMENTO EUROPEO

A novembre ho ospitato al Parlamento Europeo, insieme alla collega Martina Dlabajova, una serie di iniziative in occasione del decimo anniversario dell’Associazione Europea delle Film Commission. (altro…)

3 novembre 2017

REGENI: CONTINUIAMO A CHIEDERE VERITÀ E GIUSTIZIA PER GIULIO ANCHE DA BRUXELLES

Il 27 settembre scorso si è tenuta in Parlamento Europeo, organizzata dal mio ufficio e da quello della collega Elly Schlein, la proiezione del docu-film dal titolo “Nove giorni al Cairo. Tortura ed omicidio di Giulio Regeni”. Il racconto dei giorni trascorsi tra la scomparsa di Giulio e il ritrovamento del suo corpo. Giulio Regeni si trovava al Cairo per ricerche relative alla sua tesi come dottorando dell’Università di Cambridge. Non si sono avute sue notizie dal 25 gennaio 2016 e il suo corpo è stato ritrovato il 3 febbraio 2016 abbandonato sul ciglio di una strada alla periferia del Cairo. (altro…)

3 novembre 2017

NO ALL’INTEGRAZIONE DEL FISCAL COMPACT NEI TRATTATI, SERVE RIFORMA AMBIZIOSA DELLA GOVERNANCE MACROECONOMICA EUROPEA

La prima delle due sessioni di Strasburgo del mese di ottobre ha visto discutere in plenaria l’integrazione all’interno del diritto comunitario del “Trattato sulla stabilità, coordinamento e governance nell’Unione economica e monetaria”, meglio noto come Fiscal compact. Il Fiscal compact era infatti nato nel 2012, a causa della mancanza di unanimità in Consiglio, come accordo intergovernativo, ratificato poi dai Parlamenti dei singoli Stati membri. Già allora però, uno degli articoli del testo prevedeva la successiva integrazione nei Trattati, “al più tardi dopo cinque anni”.

(altro…)

3 novembre 2017

RAPPORTO SU APPLICAZIONE DEL DIRITTO UE: POSITIVO, MA SERVE PIÙ DEMOCRAZIA NEL PROCESSO DECISIONALE EUROPEO

Nel corso della seconda sessione plenaria di ottobre, il Parlamento è stato chiamato a pronunciarsi circa una proposta di risoluzione avente come oggetto il rapporto sull’applicazione del diritto dell’Unione redatto dalla Commissione per il 2015. In quanto “guardiana dei Trattati”, la Commissione è infatti tenuta non solo ad assicurare che la legislazione comunitaria venga rispettata e applicata, ma anche a rendere conto annualmente al Parlamento di questa sua attività di controllo.

(altro…)

3 novembre 2017

RESPONSABILITÀ AMBIENTALE: APPROVATA A STRASBURGO LA RELAZIONE SULLA “NUOVA” DIRETTIVA

Giovedì 26 ottobre il Parlamento Europeo in seduta plenaria a Strasburgo ha approvato la relazione sulla “nuova” Direttiva sulla responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale. La Direttiva sulla responsabilità ambientale è entrata in vigore nel 2004 e gli Stati Membri avevano tre anni per trasporla nella loro legislazione domestica ma il processo è stato completato solo nel 2010. La Commissione doveva presentare un rapporto sull’applicazione della Direttiva nel 2014. A causa dei ritardi nella trasposizione, tale relazione è stata presentata solamente nel 2016. Il Parlamento Europeo ha, pertanto, presentato questa relazione per valutare punti di forza e limiti di tale Direttiva, evidenziati nei primi anni di applicazione.

(altro…)

21 settembre 2017

JUNCKER RACCONTA UN’EUROPA CHE NON ESISTE

La relazione annuale sullo stato dell’Unione, svolta nel corso dell’ultima sessione plenaria dal presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, dipinge uno scenario irrealistico, raccontandoci di un’Europa che non esiste affatto e sciorinando un ottimismo che poggia su basi alquanto fragili.

(altro…)

21 settembre 2017

ARMI: LIMITARE DRASTICAMENTE L’ESPORTAZIONE DI ARMI DEI PAESI UE

Una delle relazioni discusse dal Parlamento durante l’ultima sessione plenaria è stata quella, a firma Bodil Valero, relativa al commercio e alla vendita internazionale di armi. Gli ultimi cinque anni hanno visto un imponente aumento del volume delle esportazioni di armi, raggiungendo un vero e proprio picco dalla fine della guerra fredda ad oggi. (altro…)

21 settembre 2017

DOPO LA TRAGEDIA DELLA GRENFELL TOWER NECESSARIE AZIONI AMBIZIOSE A LIVELLO EUROPEO CONTRO I RISCHI DI INCENDIO

Il tema della sicurezza degli edifici in caso di incendio è stata tristemente riproposto in giugno dalla tragedia londinese della Grenfell Tower, che ha causato la morte di almeno ottanta persone. Anche i controlli successivi nel Regno Unito hanno sollevato pesantissimi interrogativi rispetto alla sicurezza dei nostri edifici. Gli eventi degli ultimi mesi hanno evidenziato la necessità di prendere al più presto azioni decise, a livello europeo e nazionale, per contrastare i rischi di incendio. Il gruppo S&D ha insistito affinché la sicurezza degli edifici contro i rischi di incendio fosse tra gli argomenti centrali del dibattito in Plenaria della scorsa settimana.

(altro…)

21 settembre 2017

PRIMI PASSI VERSO UNA MAGGIORE ACCESSIBILITÀ DI PRODOTTI E SERVIZI PER I CITTADINI CON DISABILITÀ

Durante la seduta plenaria del Parlamento Europeo, il 14 settembre scorso, è stata votata la proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri relative ai requisiti di accessibilità dei prodotti e dei servizi. La proposta ha come obiettivo quello di migliorare le condizioni di vita delle persone con disabilità, garantendogli un migliore accesso a prodotti e servizi.

(altro…)

12 luglio 2017

VETO AL FISCAL COMPACT, MA SARA’ VERO?

Articolo pubblicato su Huffington Post il 7 luglio 2017

Il “Trattato sulla stabilità, coordinamento e governance nell’Unione economica e monetaria”, meglio conosciuto come Fiscal Compact, torna ogni tanto d’attualità nell’agenda politica italiana, con un carico di demagogie e di clamorose dimenticanze.  (altro…)

12 luglio 2017

RENDICONTAZIONE PAESE PER PAESE: PE APPROVA DIRETTIVA PER MAGGIORE TRASPARENZA

Durante l’ultima seduta plenaria di Strasburgo il Parlamento Europeo ha approvato in prima lettura la sua posizione sulla Direttiva sulla rendicontazione paese per paese. La direttiva prevede l’obbligo per le multinazionali di più grandi dimensioni di rendere pubblica una relazione in cui evidenziano, paese per paese (in Europa e fuori), le loro attività (fatturato, numero di lavoratori…) e le tasse che pagano. Tale rendicontazione introdurrebbe maggiore trasparenza per quanto riguarda le strategie fiscali delle grandi multinazionali: le informazioni sarebbero a disposizione delle autorità fiscali e del pubblico, permettendo la sanzione di comportamenti irresponsabili. (altro…)

12 luglio 2017

PROGRAMMA DI LAVORO DELLA COMMISSIONE 2018: CENTRODESTRA EUROPEO SCONFITTO A STRASBURGO

A Strasburgo durante l’ultima plenaria il Parlamento Europeo ha discusso sul Programma di lavoro presentato dalla Commissione Europea per il 2018. Attorno a questo tema si sono scontrate in aula due visioni opposte sul presente e il futuro dell’Europa, si era infatti strutturata un’alleanza delle forze di centro destra, in particolare dei gruppi popolare, liberare e conservatore. Questi avevano infatti presentato una risoluzione congiunta, figlia di una visione molto debole e conservatrice, volta a mantenere un sostanziale immobilismo e lo status quo su temi decisivi per il futuro dell’Europa. (altro…)

12 luglio 2017

PRODOTTI PIÙ DURATURI E FACILI DA RIPARARE

Il Parlamento Europeo ha approvato una Risoluzione non legislativa per promuovere prodotti con un ciclo di vita utile più lunga dell’attuale in particolare per contrastare la cosiddetta obsolescenza programmata in prodotti tangibili e software, con l’obiettivo di ottenere vantaggi per le imprese e i consumatori. (altro…)

12 luglio 2017

PE APPROVA TRATTATO DI MARRAKECH, MIGLIORARE L’ACCESSIBILITÀ PER I NON VEDENTI

Il Parlamento Europeo ha approvato a larga maggioranza nuove norme per permettere a persone non vedenti o con disabilità visive di avere un maggiore accesso a libri, quotidiani, riviste e altri materiali in formati quali Braille, audiolibri e stampa a caratteri ingranditi. Si tratta di un importante passo in avanti compiuto dal Parlamento Europeo per fornire alle persone non vedenti un maggiore accesso alla lettura. (altro…)

12 luglio 2017

NUOVA RICHIESTA PER UNA SEDE UNICA DEL PARLAMENTO EUROPEO

Durante l’ultima seduta plenaria del Parlamento Europeo gli eurodeputati, nel corso di un dibattito con la Commissione e il Consiglio, hanno ribadito la loro richiesta per una sede unica del Parlamento Europeo. (altro…)

3 luglio 2017

CLIMA: PE ADOTTA NUOVI OBIETTIVI DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI, IN LINEA CON GLI ACCORDI DI PARIGI

Durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo il Parlamento Europeo ha adottato nuovi obiettivi obbligatori di riduzione delle emissioni dei gas serra, sulla base dell’accordo sul clima di Parigi. Si tratta di una decisione importante, che arriva nel momento in cui il presidente degli Stati Uniti ha deciso di ritirarsi dagli accordi parigini, suscitando dure reazioni internazionali. (altro…)

3 luglio 2017

DIVARIO PENSIONISTICO TRA UOMINI E DONNE: SERVE STRATEGIA EUROPEA PER ELIMINARE E PREVENIRE LA DISUGUAGLIANZA

Il Parlamento Europeo ha recentemente approvato una Risoluzione che sottolinea l’importanza di una strategia dell’Unione europea per eliminare e prevenire il divario tra le pensioni degli uomini e delle donne. (altro…)

3 luglio 2017

MERCATO UNICO DIGITALE, ECONOMIA COLLABORATIVA E PIATTAFORME ONLINE

Il 15 giugno scorso sono stati approvati a Strasburgo, durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo, i rapporti di iniziativa parlamentare sulle piattaforme online e il mercato unico digitale e sulla economia collaborativa. Questi sono temi di grandissima importanza, considerando il loro crescente impatto sulla vita dei cittadini, come lavoratori e come consumatori, e sull’economia europea.

(altro…)

3 luglio 2017

BREXIT: FONDAMENTALE GARANTIRE RECIPROCITÀ NEI DIRITTI DI CITTADINANZA 

A un anno dalla decisione dei cittadini del Regno Unito di uscire dall’Unione Europea, sono da pochi giorni iniziati i negoziati tra il governo inglese e i rappresentanti delle Istituzioni Europee sul processo di uscita del Regno Unito dalla UE. Il Governo di Theresa May ha iniziato ad affrontare tre punti fondamentali della discussione: la permanenza di cittadini UE nel Regno Unito, il versamento richiesto dall’UE di decine di miliardi di euro per gli impegni finanziari assunti dal Regno Unito prima della decisione di lasciare la UE e la spinosa questione dei confini tra UE e Regno Unito, in particolare quelli tra Irlanda del Nord e Repubblica d’Irlanda a cui si connette anche il rispetto dei progressi ottenuti nel processo di pace. (altro…)

3 luglio 2017

BUON COMPLEANNO ERASMUS: 30 ANNI DI VIAGGI E DI CONOSCENZA!

L’Erasmus quest’anno compie trent’anni di vita. Per celebrare questo importante anniversario, il Parlamento Europeo ha organizzato una serie di attività che coinvolgeranno tutti i Paesi europei durante il 2017, oltre che una cerimonia di premiazione con 33 partecipanti all’Erasmus da ciascun paese aderente al programma. (altro…)

3 luglio 2017

ROAMING: DAL 15 GIUGNO ADDIO AI COSTI AGGIUNTIVI, SI TELEFONA ALLA STESSA TARIFFA IN TUTTI I PAESI UE

Dal 15 giugno 2017 i costi di roaming sono scomparsi e tutti gli europei possono utilizzare il loro telefono cellulare in qualsiasi paese UE alle tariffe del paese d’origine. Si tratta di una vittoria importante del Parlamento Europeo, che abolisce costi che andavano a gravare sui cittadini e sui consumatori europei. (altro…)

18 aprile 2017

BREXIT: NEGOZIATI ASSICURINO COINVOLGIMENTO DEL PARLAMENTO E TUTELA DEI CITTADINI

Nel corso dell’ultima seduta plenaria a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione riguardante la Brexit e la gestione dei negoziati che porteranno ad ufficializzare l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. Ho votato favorevolmente e sostenuto la risoluzione in questione perché ritengo affronti positivamente i due problemi principali del processo in corso.

(altro…)

18 aprile 2017

RIUNIONE EUROGRUPPO: SECONDA TRANCHE DI AIUTI ALLA GRECIA NON SIA CONDIZIONATA DAL PROSEGUIMENTO DELLE POLITICHE DI AUSTERITÀ

Venerdì 7 aprile si è tenuta una riunione dell’Eurogruppo dedicata all’applicazione del piano di aggiustamento strutturale per la Grecia. FMI, BCE e Commissione europea stanno chiedendo alla Grecia di ridurre la fascia per le esenzioni fiscali, di tagliare ulteriormente la spesa pensionistica e di continuare nell’azione di liberalizzazione del mercato del lavoro. È evidente come, al contrario di ciò che viene abitualmente affermato, la Grecia sia tuttora ostaggio dei dogmi liberisti.

(altro…)

18 aprile 2017

OMOLOGAZIONE E VIGILANZA DEI VEICOLI: BENE TRASPARENZA TRA PRODUTTORI E CONSUMATORI

Uno dei temi di cui si è discusso al Parlamento Europeo durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo ha riguardato l’omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche destinati a tali veicoli. Il Rapporto approvato in Commissione IMCO si collega direttamente allo scandalo “Dieselgate”, che ha dimostrato non solo irregolarità ai danni di ambiente e consumatori, ma anche la insufficienza dei nostri meccanismi di autorizzazione, di sorveglianza e di controllo. (altro…)

18 aprile 2017

SINDROME DI DOWN: BELLA GIORNATA DI CONFRONTO AL PARLAMENTO EUROPEO

Il 21 marzo è una data conosciuta perché è la Giornata mondiale sulla sindrome di Down, un giorno importante perché ci impone una riflessione che dovrebbe entrare nel nostro quotidiano ovvero garantire maggiori diritti e strumenti di tutela per tutte le persone affette da questa sindrome e per le famiglie a loro vicine. Ho pertanto preso parte a un’iniziativa organizzata dalla associazione World Youth Alliance, associazione internazionale di giovani che da anni è impegnata sul fronte dei diritti umani, per richiamare l’attenzione su questo tema. (altro…)

21 marzo 2017

APPROVATA LA DIRETTIVA SUI DIRITTI DEGLI AZIONISTI: PIÙ TRASPARENZA E RESPONSABILITÀ PER AZIONISTI E SOCIETÀ QUOTATE

Durante l’ultima seduta plenaria a Strasburgo il Parlamento Europeo ha approvato ad ampia maggioranza l’accordo raggiunto con Commissione e Consiglio sulla Direttiva sui diritti degli azionisti, di cui sono Relatore. Si tratta di un risultato molto positivo, che garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza delle società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. Le misure concordate e approvate con 646 voti a favore (39 i contrari e 13 gli astenuti) aiuteranno a orientare gli investimenti verso un approccio più a lungo termine e assicureranno maggiore trasparenza per le società quotate e per gli investitori. (altro…)

21 marzo 2017

DIRETTIVA ARMI: RAFFORZATA LA SICUREZZA SENZA COLPIRE GLI UTILIZZATORI LEGALI

La scorsa settimana il Parlamento Europeo ha approvato la modifica alla Direttiva sull’uso e il possesso di armi da fuoco nell’Unione Europea. Quello votato dalla plenaria di Strasburgo è stato il risultato di un accordo tra Parlamento, Consiglio e Commissione, frutto di un lavoro lungo e molto difficile che ho seguito come relatore ombra per il gruppo dei Socialisti e Democratici. (altro…)

21 marzo 2017

PER UN’ALTERNATIVA EUROPEA: ADESIONE ALL’INIZIATIVA “LA NOSTRA EUROPA”

Nell’ambito dei festeggiamenti per il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, un insieme di realtà, associative, partitiche e di movimento, ha deciso di promuovere una tre giorni di incontri e dibattito per ragionare su “La Nostra Europa” (http://www.lanostraeuropa.org/):  un’Europa inevitabilmente democratica, sociale e fondata sulla solidarietà. Un’Europa, cioè, radicalmente alternativa a quella attualmente esistente. Insieme ad altri parlamentari europei abbiamo deciso di aderire a questo momento di riflessione comune, convinti dell’indispensabilità di una chiara e netta inversione nel campo delle politiche europee e delle strutture istituzionali che le inquadrano. Abbiamo spiegato le ragioni della nostra adesione con questo appello. (altro…)

21 marzo 2017

FLAT TAX: LEGGE SBAGLIATA E DISCRIMINATORIA, PRESENTATA INTERROGAZIONE SCRITTA ALLA COMMISSIONE EUROPEA

Il governo italiano ha recentemente introdotto una flat tax per gli individui con introiti molto elevati che abbiano intenzione di trasferire la loro residenza fiscale in Italia. In base a questa nuova misura, tali individui potrebbero richiedere che sia applicata una tassa fissa di 100.000 euro sul loro reddito e sui loro introiti e guadagni di origine estera ogni anno. L’obiettivo di questa misura è di “aumentare gli investimenti in Italia attraendo individui dai guadagni molto alti”. (altro…)

24 febbraio 2017

DIGITALIZZAZIONE DELLE INDUSTRIE IN EUROPA: APPROVATA A LARGA MAGGIORANZA L´OPINIONE IN IMCO

Lunedì 6 febbraio la Commissione per Mercato Interno e per la Protezione dei Consumatori (IMCO) ha approvato con 30 voti a favore ed uno solo contrario l’Opinione sulla Digitalizzazione delle Industrie in Europa per la quale sono relatore. (altro…)

24 febbraio 2017

CETA: CONTINUARE LA MOBILITAZIONE CONTRO UN ACCORDO COMMERCIALE PROFONDAMENTE NEGATIVO

Il Parlamento Europeo ha dato la scorsa settimana il suo assenso all’accordo commerciale con il Canada, il “Comprehensive Economic and Trade agreement” (CETA). Ho votato contro questo accordo, come tanti miei colleghi, perché lo ritengo pericoloso, fondato su un approccio alla politica commerciale neoliberista, che ha mostrato in questi anni i suoi effetti negativi, soprattutto per le fasce più deboli. (altro…)

24 febbraio 2017

RAPPORTO VERHOFSTADT: FEDERALISMO NON PUÒ ESSERE SEPARATO DA POLITICA ECONOMICA ESPANSIVA

Durante la recente sessione plenaria di Strasburgo il Parlamento europeo ha approvato, nel quadro di un pacchetto di relazioni volto ad affrontare le questioni inerenti il futuro dell’UE e la possibile riforma della sua architettura istituzionale, due differenti rapporti: il primo a firma Guy Verhofstadt (ALDE), e il secondo redatto invece da Mercedes Bresso (S&D) ed Elmar Brok (PPE). Rispetto ad entrambi i rapporti ho espresso un parere negativo, votando conseguentemente. (altro…)

24 febbraio 2017

ROBOTICA: UNA SFIDA CHE LA POLITICA DEVE GESTIRE, NON OSTACOLARE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo sono intervenuto sulla discussione sulle norme di diritto civile sulla robotica. (altro…)

2 febbraio 2017

GIULIO REGENI: A UN ANNO DALLA SCOMPARSA, BISOGNA CONTINUARE A CHIEDERE LA VERITA’

A un anno dalla scomparsa di Giulio Regeni, ancora non si conosce la verità sulla sua tragica scomparsa. E’ importante che questa vicenda non venga dimenticata, che non si smetta di cercare la verità e che l’Italia, in questa ricerca, non sia lasciata da sola. L’Europa deve giocare un ruolo importante nel chiedere alle autorità egiziane il massimo impegno per arrivare a scoprire perché e da chi è stato ucciso Giulio. (altro…)

2 febbraio 2017

I PARADISI FISCALI NON SONO LUOGHI REMOTI, SONO ANCHE QUI DA NOI NELLA VECCHIA EUROPA

I recenti scandali hanno dimostrato il ruolo centrale giocato dai paradisi fiscali nei meccanismi di elusione ed evasione fiscale e di riciclaggio di denaro. I Panama Papers hanno mostrato come lo studio legale Mossack Fonseca suggerisse ai suoi clienti, per nascondere la loro ricchezza, l’uso di società di facciata in specifici paradisi fiscali. (altro…)

2 febbraio 2017

IL NUOVO CENTRO SINISTRA EUROPEO HA SPIRITO E CORAGGIO PER AFFRONTARE LE SFIDE

Intervista all’europarlamentare di S&D: “Se sarà coerente potrà essere un punto di riferimento per i patiti nazionali e per i cittadini”

Lorenzo Robustelli  – in collaborazione con EuNews

L’intervista è stata pubblicata su Repubblica.it a questo link.

Bruxelles – Lo troviamo nell’ufficio dei suoi assistenti, stanno sorridendo, il clima è rilassato. Sergio Cofferati, dopo la rottura con il Pd seguita alle primarie in Liguria è rimasto da indipendente nel gruppo socialista del Parlamento europeo ed ha lavorato, alacremente, per spostare a sinistra l’asse politico del secondo gruppo del Parlamento europeo. Ora è soddisfatto, “ci sono novità rilevanti”, sottolinea, che vanno nel senso del suo impegno di questi ultimi tempi. “Con alcuni colleghi della sinistra Gue e dei verdi abbiamo lavorato molto in quest’anno nel ’Progressive Caucus’, abbiamo realizzato alcune iniziative – spiega -. La dialettica interna è stata ottima ed ora, se le cose andranno avanti nel senso indicato da Gianni Pittella, questo lavoro non riguarderà più solo un piccolo gruppo”. (altro…)

2 febbraio 2017

ACCORDO RAGGIUNTO SULLA DIRETTIVA SUI DIRITTI DEGLI AZIONISTI: PIÙ TRASPARENZA E RESPONSABILITÀ NELLE IMPRESE EUROPEE

Questa settimana la Commissione Affari Legali del Parlamento Europeo ha approvato l’accordo raggiunto con Commissione e Consiglio sulla Direttiva sui diritti degli azionisti. Il compromesso, che sarà approvato ufficialmente nelle prossime settimane, garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza di investitori e società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. La discussione, che ho coordinato come relatore per il Parlamento Europeo sul dossier, è stata lunga e difficile, richiedendo più di due anni di negoziati. (altro…)

15 dicembre 2016

DIRETTIVA AZIONISTI: RAGGIUNTO UN ACCORDO CHE GARANTISCE MAGGIORE TRASPARENZA NELLE IMPRESE EUROPEE

La scorsa settimana a Bruxelles, il Parlamento Europeo, la Commissione e il Consiglio hanno raggiunto un accordo sulla Direttiva sui diritti degli azionisti che avevo seguito come relatore principale. Il compromesso, che sarà approvato ufficialmente nelle prossime settimane, garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza di investitori e società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. (altro…)

15 dicembre 2016

UN NUOVO ACCANIMENTO CONTRO LA GRECIA COLPISCE ANCHE L’EUROPA

La decisione dell’Eurogruppo di bloccare le misure di supporto alla ristrutturazione del debito greco non è solo profondamente sbagliata, ma un pessimo segnale di un’Europa che si intestardisce su misure punitive che si sono dimostrate ampiamente fallimentari e che non aiuteranno né la Grecia né l’Europa. Colpevole è, secondo l’Eurogruppo, la decisione del Governo greco di destinare alcune risorse alle pensioni minime e alle zone più periferiche del paese. La scelta di dare un po’ di respiro a chi più di altri sta pagando il prezzo della crisi andrebbe sostenuta e non osteggiata come invece sta avvenendo. (altro…)

15 dicembre 2016

RICONOSCIMENTO DELLE UNIONI REGISTRATE, LA COMMISSIONE DEVE PRESENTARE UNA PROPOSTA

Nel Luglio di quest’anno abbiamo approvato il regolamento sulla circolazione dei documenti pubblici tra gli Stati membri, che prevedeva il reciproco riconoscimento e la semplificazione nello scambio di documenti ufficiali all’interno dell’UE. Si trattava di un provvedimento estremamente importante per rendere effettiva la libera circolazione dei cittadini europei. Il regolamento non includeva infatti il riconoscimento degli atti di stato civile, includendo tra questi anche le unioni registrate. (altro…)

15 dicembre 2016

IL PARLAMENTO EUROPEO CHIEDE ATTENZIONE PER LE VITTIME DEL TALIDOMIDE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo di Strasburgo, si è discusso del clamoroso caso del Talidomide, un farmaco distribuito negli anni ’50 a molte madri in gravidanza che ha provocato danni permanenti ai loro bambini e, in alcuni casi, ha portato al decesso. (altro…)

6 dicembre 2016

CISGIORDANIA: SERVONO INTERVENTI IMMEDIATI CONTRO LE DEMOLIZIONI DEGLI INSEDIAMENTI PALESTINESI DA PARTE DI ISRAELE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo di Strasburgo sono intervenuto nel corso della discussione sulla situazione negli insediamenti palestinesi in Cisgiordania. Riprendendo l’impostazione presentata dall’Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari Esteri e la Sicurezza Federica Mogherini, ho sottolineato che soltanto l’Unione europea ha la forza politica e la credibilità per costruire un’iniziativa della comunità internazionale che porti al riconoscimento dei due Stati e, dunque, alla pace in quei territori. (altro…)

6 dicembre 2016

LIBRO VERDE SUI SERVIZI FINANZIARI AL DETTAGLIO: RAFFORZARE IL MERCATO INTERNO E TUTELARE I CONSUMATORI EUROPEI

A Strasburgo, durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento europeo, si è discusso del Libro verde della Commissione Europea sui servizi finanziari al dettaglio. Nel mio intervento in aula ho sottolineato che il Parlamento Europeo richiede anzitutto alla Commissione di dare attuazione alla legislazione già adottata, perché applicare i patti sottoscritti è condizione imprescindibile per salvaguardare la credibilità delle istituzioni europee. (altro…)

6 dicembre 2016

BASILEA III: NECESSARIO RAFFORZARE LA REGOLAMENTAZIONE, LA VIGILANZA E LA GESTIONE DEL RISCHIO DEL SETTORE BANCARIO

Il Parlamento Europeo durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo ha discusso il completamento di Basilea III per quanto riguarda i provvedimenti di riforma al fine di rafforzare la regolamentazione, la vigilanza e la gestione del rischio del settore bancario. Nel mio intervento in aula ho ribadito che il comitato di Basilea deve agire prioritariamente per affrontare e risolvere le difficoltà maggiori che oggi condizionano il settore delle banche. (altro…)

6 dicembre 2016

PANAMA PAPERS: L’IMPORTANTE CONTRIBUTO DEL PREMIO NOBEL STIGLITZ

La scorsa settimana ho preso parte ai lavori della Commissione d’inchiesta del Parlamento Europeo sui Panama Papers, di cui faccio parte. Alla riunione ha partecipato il professor Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia. Il professore è stato membro della Commissione istituita dal Governo panamense per far luce sullo scandalo dei Panama Papers, dimettendosi successivamente per mancanza di garanzie di trasparenza sulle raccomandazioni di tale commissione. (altro…)

2 novembre 2016

IRAN: IL FUTURO RIGUARDA I DIRITTI UMANI

A Strasburgo, durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento europeo, sono intervenuto nel corso della discussione sul Rapporto del Parlamento Europeo riguardante la strategia dell’UE nei confronti dell’Iran dopo l’accordo nucleare. Nel mio intervento ho sottolineato che l’accordo firmato nel luglio del 2015 rappresenta un’opportunità unica per provare ad inserire l’Iran positivamente nel contesto internazionale. (altro…)

2 novembre 2016

UNIONE DOGANALE: NECESSARIO ARMONIZZARE INFRAZIONI E SANZIONI

Durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo è stata approvata la posizione del Parlamento Europeo sulla proposta di direttiva per stabilire un quadro giuridico dell’Unione Europea relativo alle infrazioni e alle sanzioni doganali. Tale proposta mira a stabilire un quadro unico armonizzato per quanto riguarda le sanzioni da comminare nei casi di infrazioni doganali. Tale posizione andrà ora negoziata con i governi e la Commissione per giungere a un testo finale. (altro…)

2 novembre 2016

LOTTA AD EVASIONE ED ELUSIONE: IMPORTANTE PROPOSTA COMMISSIONE, ORA I GOVERNI AGISCANO

La Commissione ha reso pubblica negli scorsi giorni la proposta di stabilire una base imponibile consolidata comune per l’imposta sulle società (CCCTB) nell’Unione europea. Tale proposta è molto importante ed era richiesta da anni dal Parlamento Europeo. La CCCTB costituirebbe un unico insieme di regole per calcolare il profitto tassabile delle imprese nell’Unione Europea.

(altro…)

2 novembre 2016

CONFLITTO INTERESSI COMMISSARI: RISCRIVERE CODICE CONDOTTA E INSERIRE SOSPENSIONE

Durante l’ultima seduta plenaria del Parlamento europeo sono intervenuto nel corso della discussione sui conflitti di interesse dei Commissari passati e presenti. Tale discussione è legata in particolare alle informazioni emerse dallo scandalo dei ‘Bahamas leaks’, che ha rivelato come Neelie Krooes, Commissaria fino al 2014, non avesse dichiarato di essere direttrice di una società offshore a Panama. Tale vicenda segue lo sgomento e l’ondata di proteste che ha già aveva suscitato la scelta dell’ex Presidente della Commissione europea Manuel Barroso di accettare il ruolo di Presidente di Goldman Sachs International. (altro…)

27 settembre 2016

APPLE: IMPORTANTE DECISIONE COMMISSIONE UE, ORA SERVONO MISURE CORAGGIOSE CONTRO EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE

La decisione della Commissione Europea di giudicare illegale il trattamento fiscale di Apple in Irlanda e di richiedere che l’azienda restituisca 13 miliardi di tasse non pagate è molto importante. L’ho sottolineato nel mio intervento in aula a Strasburgo nel corso della discussione relativa agli aiuti di Stato a favore di Apple, durante l’ultima sessione plenaria.  (altro…)

27 settembre 2016

G20: OCCORRE CAMBIARE LA DIREZIONE, L’EUROPA PUO’ DARE IL BUON ESEMPIO

Durante l’ultima sessione plenaria di Strasburgo sono intervenuto in aula nel corso della discussione relativa all’esito del vertice del G20 in Cina. Ritengo che le conclusioni del vertice potessero essere migliori. È positivo che si sia confermata la necessità di promuovere la crescita economica e che si sia preso atto che, senza una crescita diffusa e uniforme, i problemi drammatici di carattere sociale ed economico che il mondo sta attraversando non si risolveranno. Credo tuttavia si dovessero fare anche proposte che fossero coerenti con tale assunto. Queste proposte purtroppo non ci sono state. (altro…)

27 settembre 2016

IL PARLAMENTO EUROPEO CHIEDE AZIONI URGENTI CONTRO IL DUMPING SOCIALE

Il Parlamento Europeo ha approvato, durante la scorsa sessione plenaria di Strasburgo, una importante relazione sul dumping sociale. Tale rapporto mette in luce gli effetti deleteri dei fenomeni di dumping all’interno dell’Unione Europea, a partire dall’indebolimento degli standard sociali e delle condizioni materiali e dei diritti dei lavoratori e dalla riduzione della efficacia e della copertura dei sistemi di sicurezza sociale. (altro…)

27 settembre 2016

STATO DELL’UNIONE: IL RIMOSSO DI JUNCKER

Articolo pubblicato su Il Manifesto il 15/09/2016

Una crisi che si protrae dal 2008, i suoi rilevanti e negativi effetti sul lavoro, i redditi e lo stato sociale. Un processo epocale di immigrazione che ha sommato a chi cerca un lavoro il dramma di chi fugge dalla dittatura e dalla morte. Questo il contesto della relazione al Parlamento europeo del Presidente della Commissione Jean Claude Juncker sullo Stato dell’Unione. L’analisi è stata sommaria e ha rimosso le responsabilità della Commissione sul peggioramento in atto. (altro…)

11 luglio 2016

DOPO BREXIT È NECESSARIA AL PIÙ PRESTO UNA CONVENZIONE PER RISCRIVERE I TRATTATI EUROPEI

Il referendum britannico segna un punto di non ritorno per l’Unione Europea. La vittoria del Brexit ha precise responsabilità, che sono principalmente di Cameron da un lato e dall’altro delle politiche di austerità e rigore fin qui portate avanti in Europa, e rischia di avere conseguenze politiche, economiche e sociali gravissime. È un trauma enorme, che mette a repentaglio il decennale percorso di integrazione europea. (altro…)

11 luglio 2016

GLI INFORMATORI VANNO PROTETTI E TUTELATI

Durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo della scorsa settimana sono intervenuto in aula nella discussione riguardante la tutela degli informatori(altro…)

11 luglio 2016

DIRITTI UMANI E DEMOCRAZIA: OCCORRE RAFFORZARE L’INIZIATIVA DELL’UE

A Strasburgo la scorsa settimana sono intervenuto anche nel corso della discussione sulla Relazione annuale sui diritti umani e la democrazia nel mondo nel 2015. La grande crisi economica e sociale che stiamo attraversando finisce col mettere pericolosamente in secondo piano l’attenzione nei confronti del rispetto dei diritti delle persone. I diritti vengono compressi dalla crisi: i diritti umani ma anche quelli di cittadinanza e quelli sul lavoro. (altro…)

11 luglio 2016

APPROVATO IL RAPPORTO DELLA SECONDA COMMISSIONE SPECIALE SUI TAX RULINGS

La scorsa settimana a Strasburgo è stato approvato ad ampia maggioranza il rapporto finale della seconda Commissione speciale sui tax rulings e su misure simili in natura o effetto. Il Rapporto conclude mesi di lavoro e propone diverse misure che completano il rapporto della prima Commissione, approvato a Novembre. Insieme questi due rapporti costituiscono un importante contributo ed una spinta decisa da parte del Parlamento Europeo per la lotta contro i sistemi di evasione ed elusione fiscale portati avanti dalle multinazionali. (altro…)

17 giugno 2016

CORTE DI GIUSTIZIA, SALVAGUARDARE LE COMPETENZE DEL TRIBUNALE DI FUNZIONE PUBBLICA

Durante la seduta plenaria del Parlamento europeo della scorsa settimana a Strasburgo si è discusso del trasferimento alla Corte di Giustizia di decidere in primo grado in materia di funzione pubblica dell’UE che era fin qui competenza di un tribunale speciale. Nel mio intervento in aula, ribadendo la mia contrarietà al raddoppio dei giudici, ho sottolineato che  questa richiesta non aveva ragioni oggettive e rischia di trasformarsi in un’ulteriore disarticolazione di una struttura delicatissima e importante per le istituzioni europee.

(altro…)

17 giugno 2016

APPROVATO IL REGOLAMENTO SULLA RECIPROCA ACCETTAZIONE DEI DOCUMENTI PUBBLICI

A Strasburgo la scorsa settimana sono intervenuto durante la discussione sul regolamento per la semplificazione dell’accettazione di alcuni documenti pubblici nell’Unione europea. Oggi, i cittadini e le imprese dell’Unione esercitano il loro diritto alla libera circolazione o le libertà del mercato interno, ma possono incontrare complicazioni amministrative quando devono presentare documenti pubblici alle autorità di un altro Stato membro, ad esempio in seguito a una mobilità transfrontaliera. (altro…)

17 giugno 2016

PER UN’AMMINISTRAZIONE UE APERTA, EFFICACE E INDIPENDENTE

Nel 2013 il Parlamento europeo ha formalmente chiesto, con una risoluzione approvata in aula con grande maggioranza, l’adozione di un regolamento relativo a un’amministrazione aperta, efficiente e indipendente dell’Unione Europea. Nessuna proposta in tal senso è però arrivata dalla Commissione Europea. (altro…)

17 giugno 2016

DOBBIAMO COMBATTERE LA MALATTIA DI CROHN E DIFENDERE CHI NE È VITTIMA

Le foto pubblicate qualche giorno fa da Aimee Rouski, giovane donna affetta dalla malattia di Crohn, e la giusta attenzione che hanno suscitato rilanciano con forza la necessità di garantire condizioni di vita dignitose e il rispetto dei diritti delle persone affette da malattie infiammatorie croniche intestinali. (altro…)