Sergio Cofferati

Focus On

FocusOn

18 aprile 2017

BREXIT: NEGOZIATI ASSICURINO COINVOLGIMENTO DEL PARLAMENTO E TUTELA DEI CITTADINI

Nel corso dell’ultima seduta plenaria a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione riguardante la Brexit e la gestione dei negoziati che porteranno ad ufficializzare l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. Ho votato favorevolmente e sostenuto la risoluzione in questione perché ritengo affronti positivamente i due problemi principali del processo in corso.

(altro…)

18 aprile 2017

RIUNIONE EUROGRUPPO: SECONDA TRANCHE DI AIUTI ALLA GRECIA NON SIA CONDIZIONATA DAL PROSEGUIMENTO DELLE POLITICHE DI AUSTERITÀ

Venerdì 7 aprile si è tenuta una riunione dell’Eurogruppo dedicata all’applicazione del piano di aggiustamento strutturale per la Grecia. FMI, BCE e Commissione europea stanno chiedendo alla Grecia di ridurre la fascia per le esenzioni fiscali, di tagliare ulteriormente la spesa pensionistica e di continuare nell’azione di liberalizzazione del mercato del lavoro. È evidente come, al contrario di ciò che viene abitualmente affermato, la Grecia sia tuttora ostaggio dei dogmi liberisti.

(altro…)

18 aprile 2017

OMOLOGAZIONE E VIGILANZA DEI VEICOLI: BENE TRASPARENZA TRA PRODUTTORI E CONSUMATORI

Uno dei temi di cui si è discusso al Parlamento Europeo durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo ha riguardato l’omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche destinati a tali veicoli. Il Rapporto approvato in Commissione IMCO si collega direttamente allo scandalo “Dieselgate”, che ha dimostrato non solo irregolarità ai danni di ambiente e consumatori, ma anche la insufficienza dei nostri meccanismi di autorizzazione, di sorveglianza e di controllo. (altro…)

18 aprile 2017

SINDROME DI DOWN: BELLA GIORNATA DI CONFRONTO AL PARLAMENTO EUROPEO

Il 21 marzo è una data conosciuta perché è la Giornata mondiale sulla sindrome di Down, un giorno importante perché ci impone una riflessione che dovrebbe entrare nel nostro quotidiano ovvero garantire maggiori diritti e strumenti di tutela per tutte le persone affette da questa sindrome e per le famiglie a loro vicine. Ho pertanto preso parte a un’iniziativa organizzata dalla associazione World Youth Alliance, associazione internazionale di giovani che da anni è impegnata sul fronte dei diritti umani, per richiamare l’attenzione su questo tema. (altro…)

21 marzo 2017

APPROVATA LA DIRETTIVA SUI DIRITTI DEGLI AZIONISTI: PIÙ TRASPARENZA E RESPONSABILITÀ PER AZIONISTI E SOCIETÀ QUOTATE

Durante l’ultima seduta plenaria a Strasburgo il Parlamento Europeo ha approvato ad ampia maggioranza l’accordo raggiunto con Commissione e Consiglio sulla Direttiva sui diritti degli azionisti, di cui sono Relatore. Si tratta di un risultato molto positivo, che garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza delle società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. Le misure concordate e approvate con 646 voti a favore (39 i contrari e 13 gli astenuti) aiuteranno a orientare gli investimenti verso un approccio più a lungo termine e assicureranno maggiore trasparenza per le società quotate e per gli investitori. (altro…)

21 marzo 2017

DIRETTIVA ARMI: RAFFORZATA LA SICUREZZA SENZA COLPIRE GLI UTILIZZATORI LEGALI

La scorsa settimana il Parlamento Europeo ha approvato la modifica alla Direttiva sull’uso e il possesso di armi da fuoco nell’Unione Europea. Quello votato dalla plenaria di Strasburgo è stato il risultato di un accordo tra Parlamento, Consiglio e Commissione, frutto di un lavoro lungo e molto difficile che ho seguito come relatore ombra per il gruppo dei Socialisti e Democratici. (altro…)

21 marzo 2017

PER UN’ALTERNATIVA EUROPEA: ADESIONE ALL’INIZIATIVA “LA NOSTRA EUROPA”

Nell’ambito dei festeggiamenti per il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, un insieme di realtà, associative, partitiche e di movimento, ha deciso di promuovere una tre giorni di incontri e dibattito per ragionare su “La Nostra Europa” (http://www.lanostraeuropa.org/):  un’Europa inevitabilmente democratica, sociale e fondata sulla solidarietà. Un’Europa, cioè, radicalmente alternativa a quella attualmente esistente. Insieme ad altri parlamentari europei abbiamo deciso di aderire a questo momento di riflessione comune, convinti dell’indispensabilità di una chiara e netta inversione nel campo delle politiche europee e delle strutture istituzionali che le inquadrano. Abbiamo spiegato le ragioni della nostra adesione con questo appello. (altro…)

21 marzo 2017

FLAT TAX: LEGGE SBAGLIATA E DISCRIMINATORIA, PRESENTATA INTERROGAZIONE SCRITTA ALLA COMMISSIONE EUROPEA

Il governo italiano ha recentemente introdotto una flat tax per gli individui con introiti molto elevati che abbiano intenzione di trasferire la loro residenza fiscale in Italia. In base a questa nuova misura, tali individui potrebbero richiedere che sia applicata una tassa fissa di 100.000 euro sul loro reddito e sui loro introiti e guadagni di origine estera ogni anno. L’obiettivo di questa misura è di “aumentare gli investimenti in Italia attraendo individui dai guadagni molto alti”. (altro…)

24 febbraio 2017

DIGITALIZZAZIONE DELLE INDUSTRIE IN EUROPA: APPROVATA A LARGA MAGGIORANZA L´OPINIONE IN IMCO

Lunedì 6 febbraio la Commissione per Mercato Interno e per la Protezione dei Consumatori (IMCO) ha approvato con 30 voti a favore ed uno solo contrario l’Opinione sulla Digitalizzazione delle Industrie in Europa per la quale sono relatore. (altro…)

24 febbraio 2017

CETA: CONTINUARE LA MOBILITAZIONE CONTRO UN ACCORDO COMMERCIALE PROFONDAMENTE NEGATIVO

Il Parlamento Europeo ha dato la scorsa settimana il suo assenso all’accordo commerciale con il Canada, il “Comprehensive Economic and Trade agreement” (CETA). Ho votato contro questo accordo, come tanti miei colleghi, perché lo ritengo pericoloso, fondato su un approccio alla politica commerciale neoliberista, che ha mostrato in questi anni i suoi effetti negativi, soprattutto per le fasce più deboli. (altro…)

24 febbraio 2017

RAPPORTO VERHOFSTADT: FEDERALISMO NON PUÒ ESSERE SEPARATO DA POLITICA ECONOMICA ESPANSIVA

Durante la recente sessione plenaria di Strasburgo il Parlamento europeo ha approvato, nel quadro di un pacchetto di relazioni volto ad affrontare le questioni inerenti il futuro dell’UE e la possibile riforma della sua architettura istituzionale, due differenti rapporti: il primo a firma Guy Verhofstadt (ALDE), e il secondo redatto invece da Mercedes Bresso (S&D) ed Elmar Brok (PPE). Rispetto ad entrambi i rapporti ho espresso un parere negativo, votando conseguentemente. (altro…)

24 febbraio 2017

ROBOTICA: UNA SFIDA CHE LA POLITICA DEVE GESTIRE, NON OSTACOLARE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo sono intervenuto sulla discussione sulle norme di diritto civile sulla robotica. (altro…)

2 febbraio 2017

GIULIO REGENI: A UN ANNO DALLA SCOMPARSA, BISOGNA CONTINUARE A CHIEDERE LA VERITA’

A un anno dalla scomparsa di Giulio Regeni, ancora non si conosce la verità sulla sua tragica scomparsa. E’ importante che questa vicenda non venga dimenticata, che non si smetta di cercare la verità e che l’Italia, in questa ricerca, non sia lasciata da sola. L’Europa deve giocare un ruolo importante nel chiedere alle autorità egiziane il massimo impegno per arrivare a scoprire perché e da chi è stato ucciso Giulio. (altro…)

2 febbraio 2017

I PARADISI FISCALI NON SONO LUOGHI REMOTI, SONO ANCHE QUI DA NOI NELLA VECCHIA EUROPA

I recenti scandali hanno dimostrato il ruolo centrale giocato dai paradisi fiscali nei meccanismi di elusione ed evasione fiscale e di riciclaggio di denaro. I Panama Papers hanno mostrato come lo studio legale Mossack Fonseca suggerisse ai suoi clienti, per nascondere la loro ricchezza, l’uso di società di facciata in specifici paradisi fiscali. (altro…)

2 febbraio 2017

IL NUOVO CENTRO SINISTRA EUROPEO HA SPIRITO E CORAGGIO PER AFFRONTARE LE SFIDE

Intervista all’europarlamentare di S&D: “Se sarà coerente potrà essere un punto di riferimento per i patiti nazionali e per i cittadini”

Lorenzo Robustelli  – in collaborazione con EuNews

L’intervista è stata pubblicata su Repubblica.it a questo link.

Bruxelles – Lo troviamo nell’ufficio dei suoi assistenti, stanno sorridendo, il clima è rilassato. Sergio Cofferati, dopo la rottura con il Pd seguita alle primarie in Liguria è rimasto da indipendente nel gruppo socialista del Parlamento europeo ed ha lavorato, alacremente, per spostare a sinistra l’asse politico del secondo gruppo del Parlamento europeo. Ora è soddisfatto, “ci sono novità rilevanti”, sottolinea, che vanno nel senso del suo impegno di questi ultimi tempi. “Con alcuni colleghi della sinistra Gue e dei verdi abbiamo lavorato molto in quest’anno nel ’Progressive Caucus’, abbiamo realizzato alcune iniziative – spiega -. La dialettica interna è stata ottima ed ora, se le cose andranno avanti nel senso indicato da Gianni Pittella, questo lavoro non riguarderà più solo un piccolo gruppo”. (altro…)

2 febbraio 2017

ACCORDO RAGGIUNTO SULLA DIRETTIVA SUI DIRITTI DEGLI AZIONISTI: PIÙ TRASPARENZA E RESPONSABILITÀ NELLE IMPRESE EUROPEE

Questa settimana la Commissione Affari Legali del Parlamento Europeo ha approvato l’accordo raggiunto con Commissione e Consiglio sulla Direttiva sui diritti degli azionisti. Il compromesso, che sarà approvato ufficialmente nelle prossime settimane, garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza di investitori e società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. La discussione, che ho coordinato come relatore per il Parlamento Europeo sul dossier, è stata lunga e difficile, richiedendo più di due anni di negoziati. (altro…)

15 dicembre 2016

DIRETTIVA AZIONISTI: RAGGIUNTO UN ACCORDO CHE GARANTISCE MAGGIORE TRASPARENZA NELLE IMPRESE EUROPEE

La scorsa settimana a Bruxelles, il Parlamento Europeo, la Commissione e il Consiglio hanno raggiunto un accordo sulla Direttiva sui diritti degli azionisti che avevo seguito come relatore principale. Il compromesso, che sarà approvato ufficialmente nelle prossime settimane, garantisce passi avanti importanti per quanto riguarda la trasparenza di investitori e società quotate e l’orientamento degli investimenti verso un approccio di più lungo termine. (altro…)

15 dicembre 2016

UN NUOVO ACCANIMENTO CONTRO LA GRECIA COLPISCE ANCHE L’EUROPA

La decisione dell’Eurogruppo di bloccare le misure di supporto alla ristrutturazione del debito greco non è solo profondamente sbagliata, ma un pessimo segnale di un’Europa che si intestardisce su misure punitive che si sono dimostrate ampiamente fallimentari e che non aiuteranno né la Grecia né l’Europa. Colpevole è, secondo l’Eurogruppo, la decisione del Governo greco di destinare alcune risorse alle pensioni minime e alle zone più periferiche del paese. La scelta di dare un po’ di respiro a chi più di altri sta pagando il prezzo della crisi andrebbe sostenuta e non osteggiata come invece sta avvenendo. (altro…)

15 dicembre 2016

RICONOSCIMENTO DELLE UNIONI REGISTRATE, LA COMMISSIONE DEVE PRESENTARE UNA PROPOSTA

Nel Luglio di quest’anno abbiamo approvato il regolamento sulla circolazione dei documenti pubblici tra gli Stati membri, che prevedeva il reciproco riconoscimento e la semplificazione nello scambio di documenti ufficiali all’interno dell’UE. Si trattava di un provvedimento estremamente importante per rendere effettiva la libera circolazione dei cittadini europei. Il regolamento non includeva infatti il riconoscimento degli atti di stato civile, includendo tra questi anche le unioni registrate. (altro…)

15 dicembre 2016

IL PARLAMENTO EUROPEO CHIEDE ATTENZIONE PER LE VITTIME DEL TALIDOMIDE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo di Strasburgo, si è discusso del clamoroso caso del Talidomide, un farmaco distribuito negli anni ’50 a molte madri in gravidanza che ha provocato danni permanenti ai loro bambini e, in alcuni casi, ha portato al decesso. (altro…)

6 dicembre 2016

CISGIORDANIA: SERVONO INTERVENTI IMMEDIATI CONTRO LE DEMOLIZIONI DEGLI INSEDIAMENTI PALESTINESI DA PARTE DI ISRAELE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo di Strasburgo sono intervenuto nel corso della discussione sulla situazione negli insediamenti palestinesi in Cisgiordania. Riprendendo l’impostazione presentata dall’Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari Esteri e la Sicurezza Federica Mogherini, ho sottolineato che soltanto l’Unione europea ha la forza politica e la credibilità per costruire un’iniziativa della comunità internazionale che porti al riconoscimento dei due Stati e, dunque, alla pace in quei territori. (altro…)

6 dicembre 2016

LIBRO VERDE SUI SERVIZI FINANZIARI AL DETTAGLIO: RAFFORZARE IL MERCATO INTERNO E TUTELARE I CONSUMATORI EUROPEI

A Strasburgo, durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento europeo, si è discusso del Libro verde della Commissione Europea sui servizi finanziari al dettaglio. Nel mio intervento in aula ho sottolineato che il Parlamento Europeo richiede anzitutto alla Commissione di dare attuazione alla legislazione già adottata, perché applicare i patti sottoscritti è condizione imprescindibile per salvaguardare la credibilità delle istituzioni europee. (altro…)

6 dicembre 2016

BASILEA III: NECESSARIO RAFFORZARE LA REGOLAMENTAZIONE, LA VIGILANZA E LA GESTIONE DEL RISCHIO DEL SETTORE BANCARIO

Il Parlamento Europeo durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo ha discusso il completamento di Basilea III per quanto riguarda i provvedimenti di riforma al fine di rafforzare la regolamentazione, la vigilanza e la gestione del rischio del settore bancario. Nel mio intervento in aula ho ribadito che il comitato di Basilea deve agire prioritariamente per affrontare e risolvere le difficoltà maggiori che oggi condizionano il settore delle banche. (altro…)

6 dicembre 2016

PANAMA PAPERS: L’IMPORTANTE CONTRIBUTO DEL PREMIO NOBEL STIGLITZ

La scorsa settimana ho preso parte ai lavori della Commissione d’inchiesta del Parlamento Europeo sui Panama Papers, di cui faccio parte. Alla riunione ha partecipato il professor Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia. Il professore è stato membro della Commissione istituita dal Governo panamense per far luce sullo scandalo dei Panama Papers, dimettendosi successivamente per mancanza di garanzie di trasparenza sulle raccomandazioni di tale commissione. (altro…)

2 novembre 2016

IRAN: IL FUTURO RIGUARDA I DIRITTI UMANI

A Strasburgo, durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento europeo, sono intervenuto nel corso della discussione sul Rapporto del Parlamento Europeo riguardante la strategia dell’UE nei confronti dell’Iran dopo l’accordo nucleare. Nel mio intervento ho sottolineato che l’accordo firmato nel luglio del 2015 rappresenta un’opportunità unica per provare ad inserire l’Iran positivamente nel contesto internazionale. (altro…)

2 novembre 2016

UNIONE DOGANALE: NECESSARIO ARMONIZZARE INFRAZIONI E SANZIONI

Durante l’ultima sessione plenaria a Strasburgo è stata approvata la posizione del Parlamento Europeo sulla proposta di direttiva per stabilire un quadro giuridico dell’Unione Europea relativo alle infrazioni e alle sanzioni doganali. Tale proposta mira a stabilire un quadro unico armonizzato per quanto riguarda le sanzioni da comminare nei casi di infrazioni doganali. Tale posizione andrà ora negoziata con i governi e la Commissione per giungere a un testo finale. (altro…)

2 novembre 2016

LOTTA AD EVASIONE ED ELUSIONE: IMPORTANTE PROPOSTA COMMISSIONE, ORA I GOVERNI AGISCANO

La Commissione ha reso pubblica negli scorsi giorni la proposta di stabilire una base imponibile consolidata comune per l’imposta sulle società (CCCTB) nell’Unione europea. Tale proposta è molto importante ed era richiesta da anni dal Parlamento Europeo. La CCCTB costituirebbe un unico insieme di regole per calcolare il profitto tassabile delle imprese nell’Unione Europea.

(altro…)

2 novembre 2016

CONFLITTO INTERESSI COMMISSARI: RISCRIVERE CODICE CONDOTTA E INSERIRE SOSPENSIONE

Durante l’ultima seduta plenaria del Parlamento europeo sono intervenuto nel corso della discussione sui conflitti di interesse dei Commissari passati e presenti. Tale discussione è legata in particolare alle informazioni emerse dallo scandalo dei ‘Bahamas leaks’, che ha rivelato come Neelie Krooes, Commissaria fino al 2014, non avesse dichiarato di essere direttrice di una società offshore a Panama. Tale vicenda segue lo sgomento e l’ondata di proteste che ha già aveva suscitato la scelta dell’ex Presidente della Commissione europea Manuel Barroso di accettare il ruolo di Presidente di Goldman Sachs International. (altro…)

27 settembre 2016

APPLE: IMPORTANTE DECISIONE COMMISSIONE UE, ORA SERVONO MISURE CORAGGIOSE CONTRO EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE

La decisione della Commissione Europea di giudicare illegale il trattamento fiscale di Apple in Irlanda e di richiedere che l’azienda restituisca 13 miliardi di tasse non pagate è molto importante. L’ho sottolineato nel mio intervento in aula a Strasburgo nel corso della discussione relativa agli aiuti di Stato a favore di Apple, durante l’ultima sessione plenaria.  (altro…)

27 settembre 2016

G20: OCCORRE CAMBIARE LA DIREZIONE, L’EUROPA PUO’ DARE IL BUON ESEMPIO

Durante l’ultima sessione plenaria di Strasburgo sono intervenuto in aula nel corso della discussione relativa all’esito del vertice del G20 in Cina. Ritengo che le conclusioni del vertice potessero essere migliori. È positivo che si sia confermata la necessità di promuovere la crescita economica e che si sia preso atto che, senza una crescita diffusa e uniforme, i problemi drammatici di carattere sociale ed economico che il mondo sta attraversando non si risolveranno. Credo tuttavia si dovessero fare anche proposte che fossero coerenti con tale assunto. Queste proposte purtroppo non ci sono state. (altro…)

27 settembre 2016

IL PARLAMENTO EUROPEO CHIEDE AZIONI URGENTI CONTRO IL DUMPING SOCIALE

Il Parlamento Europeo ha approvato, durante la scorsa sessione plenaria di Strasburgo, una importante relazione sul dumping sociale. Tale rapporto mette in luce gli effetti deleteri dei fenomeni di dumping all’interno dell’Unione Europea, a partire dall’indebolimento degli standard sociali e delle condizioni materiali e dei diritti dei lavoratori e dalla riduzione della efficacia e della copertura dei sistemi di sicurezza sociale. (altro…)

27 settembre 2016

STATO DELL’UNIONE: IL RIMOSSO DI JUNCKER

Articolo pubblicato su Il Manifesto il 15/09/2016

Una crisi che si protrae dal 2008, i suoi rilevanti e negativi effetti sul lavoro, i redditi e lo stato sociale. Un processo epocale di immigrazione che ha sommato a chi cerca un lavoro il dramma di chi fugge dalla dittatura e dalla morte. Questo il contesto della relazione al Parlamento europeo del Presidente della Commissione Jean Claude Juncker sullo Stato dell’Unione. L’analisi è stata sommaria e ha rimosso le responsabilità della Commissione sul peggioramento in atto. (altro…)

11 luglio 2016

DOPO BREXIT È NECESSARIA AL PIÙ PRESTO UNA CONVENZIONE PER RISCRIVERE I TRATTATI EUROPEI

Il referendum britannico segna un punto di non ritorno per l’Unione Europea. La vittoria del Brexit ha precise responsabilità, che sono principalmente di Cameron da un lato e dall’altro delle politiche di austerità e rigore fin qui portate avanti in Europa, e rischia di avere conseguenze politiche, economiche e sociali gravissime. È un trauma enorme, che mette a repentaglio il decennale percorso di integrazione europea. (altro…)

11 luglio 2016

GLI INFORMATORI VANNO PROTETTI E TUTELATI

Durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo della scorsa settimana sono intervenuto in aula nella discussione riguardante la tutela degli informatori(altro…)

11 luglio 2016

DIRITTI UMANI E DEMOCRAZIA: OCCORRE RAFFORZARE L’INIZIATIVA DELL’UE

A Strasburgo la scorsa settimana sono intervenuto anche nel corso della discussione sulla Relazione annuale sui diritti umani e la democrazia nel mondo nel 2015. La grande crisi economica e sociale che stiamo attraversando finisce col mettere pericolosamente in secondo piano l’attenzione nei confronti del rispetto dei diritti delle persone. I diritti vengono compressi dalla crisi: i diritti umani ma anche quelli di cittadinanza e quelli sul lavoro. (altro…)

11 luglio 2016

APPROVATO IL RAPPORTO DELLA SECONDA COMMISSIONE SPECIALE SUI TAX RULINGS

La scorsa settimana a Strasburgo è stato approvato ad ampia maggioranza il rapporto finale della seconda Commissione speciale sui tax rulings e su misure simili in natura o effetto. Il Rapporto conclude mesi di lavoro e propone diverse misure che completano il rapporto della prima Commissione, approvato a Novembre. Insieme questi due rapporti costituiscono un importante contributo ed una spinta decisa da parte del Parlamento Europeo per la lotta contro i sistemi di evasione ed elusione fiscale portati avanti dalle multinazionali. (altro…)

17 giugno 2016

CORTE DI GIUSTIZIA, SALVAGUARDARE LE COMPETENZE DEL TRIBUNALE DI FUNZIONE PUBBLICA

Durante la seduta plenaria del Parlamento europeo della scorsa settimana a Strasburgo si è discusso del trasferimento alla Corte di Giustizia di decidere in primo grado in materia di funzione pubblica dell’UE che era fin qui competenza di un tribunale speciale. Nel mio intervento in aula, ribadendo la mia contrarietà al raddoppio dei giudici, ho sottolineato che  questa richiesta non aveva ragioni oggettive e rischia di trasformarsi in un’ulteriore disarticolazione di una struttura delicatissima e importante per le istituzioni europee.

(altro…)

17 giugno 2016

APPROVATO IL REGOLAMENTO SULLA RECIPROCA ACCETTAZIONE DEI DOCUMENTI PUBBLICI

A Strasburgo la scorsa settimana sono intervenuto durante la discussione sul regolamento per la semplificazione dell’accettazione di alcuni documenti pubblici nell’Unione europea. Oggi, i cittadini e le imprese dell’Unione esercitano il loro diritto alla libera circolazione o le libertà del mercato interno, ma possono incontrare complicazioni amministrative quando devono presentare documenti pubblici alle autorità di un altro Stato membro, ad esempio in seguito a una mobilità transfrontaliera. (altro…)

17 giugno 2016

PER UN’AMMINISTRAZIONE UE APERTA, EFFICACE E INDIPENDENTE

Nel 2013 il Parlamento europeo ha formalmente chiesto, con una risoluzione approvata in aula con grande maggioranza, l’adozione di un regolamento relativo a un’amministrazione aperta, efficiente e indipendente dell’Unione Europea. Nessuna proposta in tal senso è però arrivata dalla Commissione Europea. (altro…)

17 giugno 2016

DOBBIAMO COMBATTERE LA MALATTIA DI CROHN E DIFENDERE CHI NE È VITTIMA

Le foto pubblicate qualche giorno fa da Aimee Rouski, giovane donna affetta dalla malattia di Crohn, e la giusta attenzione che hanno suscitato rilanciano con forza la necessità di garantire condizioni di vita dignitose e il rispetto dei diritti delle persone affette da malattie infiammatorie croniche intestinali. (altro…)

18 maggio 2016

LOTTA A EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE: INADEGUATE LE PROPOSTE DELLA COMMISSIONE

A Strasburgo la scorsa settimana, durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo, si è discussa la nuova Direttiva riguardante lo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale. In base a tale Direttiva, su cui il Parlamento era solo consultato, le grandi multinazionali dovranno fornire alle autorità fiscali alcune informazioni sulle loro attività e sulle tasse che pagano nei Paesi in cui operano. (altro…)

18 maggio 2016

TURCHIA: GRAVE ERRORE LIBERALIZZARE I VISTI PER I CITTADINI TURCHI

Durante la seduta plenaria del Parlamento Europeo della scorsa settimana, sono intervenuto sulla discussione riguardante i progressi compiuti dalla Turchia per soddisfare i requisiti della tabella di marcia per la liberalizzazione dei visti. Credo che liberalizzare i visti per i cittadini turchi rappresenterebbe un grave errore, che consoliderebbe lo stato di difficoltà e soprattutto di debolezza dell’Unione europea verso la Turchia. (altro…)

18 maggio 2016

MES/CINA: UN VOTO PER FERMARE IL DUMPING SOCIALE ED AMBIENTALE

Il Parlamento Europeo ha approvato a Strasburgo una risoluzione molto forte con la quale si esprime contro la concessione dello status di economia di mercato (MES) alla Cina. Il riconoscimento di questo status impedirebbe di fatto alla Commissione di mettere in campo qualsiasi misura volta a contrastare il dumping dei prodotti cinesi. (altro…)

18 maggio 2016

TTIP, È NECESSARIO OPPORSI A UN NEGOZIATO OPACO E PIENO DI RISCHI

Lo scorso 7 maggio a Roma si è svolta una manifestazione contro il TTIP, cioè sul partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti che Stati Uniti e Unione Europea stanno negoziando da più di tre anni. Tale accordo non riguarderebbe solo le misure di accesso al mercato, ma anche altri temi fondamentali tra cui la protezione degli investimenti, gli appalti pubblici e le barriere non tariffarie, inclusi i requisiti ambientali, sociali e di sicurezza di prodotti e servizi. (altro…)

21 aprile 2016

VERITÀ SU GIULIO REGENI E RISPETTO DEI DIRITTI UMANI IN EGITTO

Continua il nostro impegno al Parlamento Europeo per ottenere verità sulla tragica vicenda di Giulio Regeni e per garantire il pieno rispetto dei diritti umani in Egitto. Il 10 Marzo il Parlamento Europeo aveva approvato ad ampia maggioranza l’importante Risoluzione sul caso Regeni e sulla situazione in Egitto. Tale risoluzione chiedeva alle autorità egiziane di collaborare attivamente con gli inquirenti italiani ed invitava l’Unione europea, in particolare l’Alto rappresentante Federica Mogherini, a intervenire presso l’Egitto per garantire il rispetto dei diritti umani, a intrattenere scambi regolari con i difensori dei diritti umani e altre voci del dissenso, a sostenere i soggetti a rischio o detenuti e ad assicurare un monitoraggio complessivo dei processi a loro carico. (altro…)

21 aprile 2016

TRADE SECRETS: APPROVATA LA DIRETTIVA, ORA SI LAVORI PER TUTELARE INFORMATORI E LAVORATORI

Durante la seduta plenaria della scorsa settimana a Strasburgo il Parlamento Europeo ha approvato a larga maggioranza la direttiva sui segreti commerciali, di cui sono relatore ombra per il Gruppo S&D. Si tratta di un risultato molto importante, raggiunto dopo una lunga e delicata discussione e negoziazione con il Consiglio e la Commissione. (altro…)

21 aprile 2016

PANAMA PAPERS: INSUFFICIENTI LE PROPOSTE DELLA COMMISSIONE SULLA TRASPARENZA FISCALE

La scorsa settimana la Commissione Europea ha presentato una proposta per la trasparenza delle multinazionali sulle loro strategie fiscali. Spiace però constatare che tale proposta sia del tutto insufficiente per contrastare efficacemente elusione ed evasione fiscale. (altro…)

21 aprile 2016

INTERVENTO IN PLENARIA SULL’APPLICAZIONE DEI PRINCIPI DI SUSSIDIARIETÀ E DI PROPORZIONALITÀ

Durante la seduta plenaria della scorsa settimana a Strasburgo sono intervenuto in aula per la discussione relativa alle relazioni annuali 2012 e 2013 in materia di sussidiarietà e proporzionalità. Nel mio intervento ho sottolineato come il rispetto dei principi di sussidiarietà e di proporzionalità sia fondamentale per il corretto funzionamento delle istituzioni europee e come sia allo stesso tempo complesso e delicato trovare il giusto equilibrio tra questi due elementi. (altro…)

15 marzo 2016

IL PARLAMENTO EUROPEO DEDICA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA ALLE RIFUGIATE

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, Il Parlamento Europeo si è concentrato in particolare sulla situazione delle rifugiate, madri, giovani e bambine, che ancora oggi lottano contro violenze e discriminazioni e per vedere loro riconosciuti diritti fondamentali per tutto il genere umano, a cominciare dal diritto alla vita stessa. Proteggerle è una priorità che riguarda tutti noi. (altro…)

15 marzo 2016

GIULIO REGENI: PARLAMENTO EUROPEO CHIEDE AD AUTORITA’ EGIZIANE LA MASSIMA COLLABORAZIONE

La scorsa settimana il caso di Giulio Regeni, il ricercatore italiano ucciso in Egitto il 3 febbraio scorso, è approdato al Parlamento Europeo, riunito in seduta plenaria. (altro…)

15 marzo 2016

MIGRAZIONI, VERTICE UE – TURCHIA: SCELTA LA STRADA SBAGLIATA

È stato ancora deludente il vertice dei capi di Stato e di Governo UE convocato sulla questione migrazione. Di fronte a migliaia di rifugiati che fuggono dalla guerra e dalla disperazione l’Europa, che dovrebbe essere patria della democrazia e dell’accoglienza, non riesce a fare alcun passo in avanti. (altro…)

15 marzo 2016

DISTACCO DEI LAVORATORI: SERVE EFFETTIVA PARITÀ DI TRATTAMENTO

La Commissione Europea ha presentato la scorsa settimana una proposta di modifica della Direttiva sul distacco dei lavoratori. Si tratta di una proposta molto attesa, il fenomeno del distacco dei lavoratori tra paesi UE è infatti in enorme crescita (tra il 2010 e il 2014 il numero dei distacchi è aumentato del 45%) ed in molte occasioni rappresenta una forma particolarmente aggressiva di dumping sociale, di competizione al ribasso sulle condizioni sociali e di lavoro dei cittadini europei. (altro…)

9 febbraio 2016

TASSAZIONE DELLE SOCIETÀ: LA TRASPARENZA È FONDAMENTALE PER GARANTIRE IL RISPETTO DELLE REGOLE

La scorsa settimana, durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo, la Commissione Europea ha presentato un pacchetto di misure, legislative e non, per combattere evasione ed elusione fiscale. Nel mio intervento in aula ho sottolineato che le proposte contenute nel pacchetto non sono sufficienti e non sono coerenti con le linee politiche ambiziose prospettate. Esse sono infatti lontane dall’esigenza, che la Commissione stessa vuole garantire, di avere un comportamento fiscale rispettoso delle regole da parte dei cittadini e soprattutto da parte delle imprese. (altro…)

9 febbraio 2016

CI VUOLE UN MINISTRO EUROPEO DELL’ECONOMIA E NON SOLO DELLE FINANZE

I governatori delle Banche centrali di Francia e Germania hanno proposto negli scorsi giorni la creazione di un ministro delle Finanze dell’Eurozona. Era ora che si rendessero conto dei pesanti limiti dell’attuale architettura istituzionale europea. Essi sostengono la necessità della creazione di tale figura, “in connessione con un consiglio di bilancio indipendente e un organo politico forte in grado di prendere decisioni, ma che sia soggetto alla supervisione parlamentare”, per stabilire un equilibrio efficace tra responsabilità e controllo. (altro…)

9 febbraio 2016

PER COLPA DELLA DESTRA E DEI GOVERNI MISURE MENO EFFICACI CONTRO LE EMISSIONI INQUINANTI DELLE AUTO

Nel Settembre 2015 è iniziato, a seguito delle inchieste della Agenzia per la Protezione Ambientale statunitense, il cosiddetto scandalo Volkswagen, che ha messo in luce come la casa automobilistica tedesca avesse installato dispositivi per falsare i test di controllo sulle emissioni di almeno 11 milioni di vetture diesel. (altro…)

9 febbraio 2016

PERCHÉ IL GOVERNO NON COMBATTE IN EUROPA L’EVASIONE DELLE MULTINAZIONALI?

Più di un anno è trascorso dallo scandalo di Luxleaks, che ha mostrato con chiarezza l’inaccettabile dimensione dell’evasione e dell’elusione fiscale portate avanti dalle multinazionali e le complicità degli stati europei. È triste costatare che assai poco è cambiato in Unione Europea. Mancano infatti la volontà politica e il quadro istituzionale per prendere le decisioni necessarie a combattere efficacemente evasione ed elusione. (altro…)

22 gennaio 2016

L’EUROPA È AL CAPOLINEA

Il quadro è drammatico. E l’uso dell’aggettivo non è fuori luogo. Basta scorrere l’elenco, anche disordinato, dei problemi che angustiano senza risposte adeguate i cittadini europei. La crisi economica non è ancora superata. Ad alcuni segnali di ripresa si accompagnano larghe sacche di stagnazione e di regresso produttivo, in particolare in alcuni settori manifatturieri. Sono visibili gli effetti sociali prodotti dal calo della ricchezza creata dal 2008 ad oggi: livelli bassi e disomogenei di occupazione, in particolare con condizioni spaventose per i giovani e crescita (spesso ignorata) della povertà sono ormai diventate un fenomeno costante. (altro…)

22 gennaio 2016

POLITICA DI CONCORRENZA UE: SERVONO NORME COMUNI SULLA TASSAZIONE E PER IL MERCATO UNICO DIGITALE

Nella seduta plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo di questa settimana sono intervenuto in aula durante la discussione sulla Relazione annuale relativa alla politica di concorrenza dell’Unione europea. In quanto Relatore per parere della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori, durante il mio intervento ho sottolineato l’importanza di due aspetti specifici. (altro…)

22 gennaio 2016

DIRITTI E CONCORRENZA LEALE NEL MERCATO UNICO DIGITALE

Il Parlamento ha approvato questa settimana un’importante relazione sul mercato unico digitale. La Commissione Europea ha definito il completamento del mercato unico digitale come una delle sue priorità per i prossimi anni. Il documento approvato a Strasburgo definisce la posizione del Parlamento sulle sfide che dovranno essere affrontate nei prossimi anni in questo settore e sulle diverse iniziative che la Commissione prevede di lanciare. (altro…)

22 gennaio 2016

CHIEDO AL PARTITO DEMOCRATICO: MA PERCHÉ AVETE VOTATO JUNCKER?

Si stanno in questi giorni accentuando e aggravando le polemiche tra il Governo italiano e la Commissione Europea. Ho sostenuto fin dall’inizio che Juncker non era la persona adatta per guidare l’esecutivo comunitario perché la sua storia politica e la sua proposta programmatica non garantivano affatto un reale cambiamento nelle politiche europee. Per questo non l’ho sostenuto e ho votato contro la nomina sua e della Commissione. Il supporto che molti gli hanno dato senza ricevere garanzie sul superamento delle politiche di austerità, com’era evidente dalle priorità da lui indicate, si è rivelato un serio errore. (altro…)

18 dicembre 2015

PE CHIEDE A COMMISSIONE E GOVERNI MISURE AMBIZIOSE CONTRO EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE

Dopo lo scandalo di Luxleaks, che ha mostrato pubblicamente l’inaccettabile grado di concorrenza fiscale tra Stati e i vantaggi che ne derivano alle multinazionali che applicano strategie fiscali aggressive (rispetto alle PMI e a discapito dei cittadini europei), il Parlamento Europeo ha iniziato una serie indagini e un approfondito lavoro per presentare proposte ambiziose ed efficaci per contrastare elusione ed evasione fiscale. (altro…)

18 dicembre 2015

DIRITTI DEI BAMBINI: IL PE SI MOBILITA CON UNA SERIE DI INIZIATIVE 

La difesa dei diritti dei bambini e la garanzia di condizioni di vita dignitose per loro dovrebbe essere una priorità nell’azione della Unione Europea. Sebbene i diritti dei minori siano riconosciuti esplicitamente nella Carta dei diritti fondamentali, la situazione nella UE per quanto riguarda le condizioni di vita dei bambini resta tuttavia tutt’altro che positiva e tende, in ragione della crisi economica e delle politiche di austerità adottate, a peggiorare piuttosto che a migliorare. (altro…)

18 dicembre 2015

ESPORTAZIONE DI ARMI: REGOLE CERTE, PIÙ TRASPARENZA E SANZIONI PER COMBATTERE GUERRE E TERRORISMI

Durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo che si è svolta a dicembre a Strasburgo si è parlato della vendita di armi, tema molto delicato e difficile da affrontare, ancora di più in questi anni nei quali l’Europa ha visto risorgere delle guerre e ha visto ritornare con tanta virulenza il fenomeno del terrorismo. (altro…)

18 dicembre 2015

BIODIVERSITA’: PE CONTRO I BREVETTI PER I RITROVATI VEGETALI, BISOGNA TUTELARE I PICCOLI COLTIVATORI 

Durante la seduta plenaria di dicembre, a Strasburgo, il Parlamento Europeo ha approvato una Risoluzione secondo cui il divieto di brevettabilità dei prodotti ottenuti mediante tecniche di selezione convenzionali è essenziale per stimolare l’innovazione, per la sicurezza alimentare e per le piccole imprese e ha chiesto alla Commissione di chiarire con urgenza le norme UE esistenti e di tutelare l’accesso dei costitutori al materiale biologico. (altro…)

30 novembre 2015

PE APPROVA RAPPORTO SU TAX JUSTICE: PROPOSTE AMBIZIOSE ED EFFICACI PER COMBATTERE EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE 

Il Parlamento Europeo ha approvato ad ampia maggioranza il Rapporto della Commissione speciale, di cui faccio parte, su tax rulings e altre misure analoghe per natura o effetto, nata in seguito allo scandalo di Luxleaks. (altro…)

30 novembre 2015

MATTARELLA A STRASBURGO RICORDA PARIGI ED ESORTA A UN’EUROPA UNITA E FORTE CONTRO I TERRORISMI

Mercoledì scorso, durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo, è intervenuto in seduta solenne il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella(altro…)

30 novembre 2015

PE: UN’AZIONE INCISIVA DI LOTTA AL RECLUTAMENTO E AI REATI FISCALI FONTE DI FINANZIAMENTO PER IL TERRORISMO

Durante la seduta plenaria della scorsa settimana, il Parlamento Europeo ha approvato una Risoluzione sulla prevenzione della radicalizzazione e del reclutamento di cittadini europei da parte di organizzazioni terroristiche(altro…)

30 novembre 2015

VIOLENZA SULLE DONNE: IL 25 NOVEMBRE SIA TUTTI I GIORNI

Il 25 novembre è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, una data che deve diventare sempre più un riferimento importante, quotidiano, e non retorico. Un giorno per rompere il silenzio su numeri e statistiche agghiaccianti, dietro ai quali ci sono nomi, vite, storie. Una donna su tre durante la sua vita subirà forme di violenza domestica, abusi sessuali o molestie. Oggi, sette donne verranno uccise dai loro partner, come accade  ogni altro giorno. Le vittime di queste violenze potrebbero essere le nostre figlie, sorelle, madri. (altro…)

4 novembre 2015

UN ANNO DA LUXLEAKS E NESSUN PASSO AVANTI. L’UNIONE EUROPEA HA BISOGNO DI NUOVO SLANCIO CONTRO EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE

Pubblicato il 5 Novembre 2015 sul Corriere della Sera

Il 5 Novembre 2014 un consorzio internazionale di giornalisti rivelò pubblicamente che più di 500 multinazionali avevano concluso accordi segreti con il Lussemburgo tra il 2002 e il 2010 – i cosiddetti ‘tax rulings’ – per abbattere la loro pressione fiscale. Nasceva così lo scandalo Luxleaks, che ha suscitato fortissima indignazione in Europa e nel mondo. (altro…)

4 novembre 2015

PACCHETTI VIAGGIO: AGGIORNATI I DIRITTI DEI CONSUMATORI ANCHE NEGLI ACQUISTI ONLINE

Il Parlamento europeo, durante la seduta plenaria della scorsa settimana a Strasburgo, ha approvato la modifica alla direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati, di cui sono stato relatore ombra per il Gruppo S&D, rafforzando e ampliando le tutele e i diritti dei consumatori europei anche ai servizi online.

(altro…)

4 novembre 2015

CORTE EUROPEA DI GIUSTIZIA: NON CHIAMIAMOLA RIFORMA

Il Parlamento Europeo ha approvato la scorsa settimana a Strasburgo una profonda e assai negativa modifica dell’architettura del sistema giudiziario europeo. (altro…)

4 novembre 2015

EUROPA 2020: RICERCA, INNOVAZIONE E PROTEZIONI SOCIALI PER CRESCERE DAVVERO

Durante la sessione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo della scorsa settimana sono intervenuto nella discussione sulle prospettive e la revisione della strategia Europa 2020, che definirà le priorità politiche dell’Europa per i prossimi cinque anni. Credo che l’idea di riproporre una strategia di lungo periodo sia condivisibile, però non si può parlare del futuro senza trarre qualche insegnamento dal passato. (altro…)

12 ottobre 2015

MERKEL ED HOLLANDE AL PE, MANCA ANCORA UN’ALTA IDEA DI EUROPA

L’appuntamento più atteso della scorsa sessione plenaria del Parlamento Europeo è stata la visita congiunta del Presidente della Repubblica francese, François Hollande, e della Cancelliera tedesca, Angela Merkel. Ventisei anni dopo il discorso a Strasburgo dei loro omologhi Helmut Kohl e François Mitterand, è stata evidente a tutti l’assenza dello stesso respiro e della stessa lungimiranza. Di queste mancanze l’intero processo di integrazione europea sembra risentirne profondamente. (altro…)

12 ottobre 2015

TASSE, OCSE ED ECOFIN: MISURE INSUFFICIENTI E DISTORSIVE PER COMBATTERE EVASIONE ED ELUSIONE FISCALE

Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da diverse novità sul tema della tassazione per le imprese, con la pubblicazione delle raccomandazioni dell’OCSE nel contesto del progetto BEPS (Base Erosion and Profit Shifting) e con l’accordo dei ministri delle finanze europei sulla Direttiva che riguarda gli scambi di informazione sui tax rulings, accordi fiscali anticipati tra imprese e Stati. (altro…)

12 ottobre 2015

IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA PROCEDURA EUROPEA PER LE CONTROVERSIE DI MINORE ENTITÀ

Durante la sessione plenaria della scorsa settimana a Strasburgo, il Parlamento Europeo ha votato il Regolamento che stabilisce una procedura europea per le controversie di minore entità disponibile per le parti come un’alternativa alle procedure esistenti nelle leggi degli Stati Membri e finalizzata a semplificare e velocizzare le procedure riguardanti controversie di minore entità in materia civile o commerciale e a ridurre i costi. (altro…)

12 ottobre 2015

INDICAZIONI GEOGRAFICHE: PE CHIEDE L’ESTENSIONE A BENI ARTIGIANALI PRODOTTI LOCALMENTE

Il Parlamento Europeo, durante la seduta plenaria di Strasburgo della scorsa settimana, ha approvato a larghissima maggioranza una Risoluzione non vincolante per estendere la protezione delle indicazioni geografiche a livello europeo ai beni prodotti localmente e a quelli artigianali incentrati su conoscenze tradizionali. (altro…)

11 settembre 2015

SUPERARE L’EGOISMO DEGLI STATI PER RISPONDERE ALL’EMERGENZA RIFUGIATI

La tragedia della migrazione ha occupato un posto centrale dell’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo. In queste settimane abbiamo assistito a una tragedia crescente che si è scontrata con l’egoismo e la poca lungimiranza dei governi degli Stati membri. L’Europa è stata presa di sorpresa da fenomeni rispetto ai quali non si era dotata di strumenti adeguati ed è stata assolutamente incapace di rispondere in modo efficace, umano e dignitoso alle sfide che l’arrivo dei rifugiati ha posto. (altro…)

11 settembre 2015

IL PARLAMENTO EUROPEO SI PRONUNCIA: L’ACQUA COME DIRITTO E BENE COMUNE

Durante questa sessione Plenaria il Parlamento Europeo ha approvato, grazie al voto compatto dei Gruppi progressisti, un’importante Risoluzione che richiede alla Commissione Europea di dare seguito appropriato all’iniziativa dei cittadini “L’acqua è un diritto”. Tale iniziativa ha raccolto più di un milione e ottocentomila firme (la prima a superare il minimo di adesioni richiesto), sullo slancio di battaglie portate avanti a favore della gestione pubblica dell’acqua in diversi Paesi europei, tra cui l’Italia con l’importantissimo referendum del 2011. (altro…)

11 settembre 2015

MEDIO ORIENTE: URGENTE TROVARE UNA SOLUZIONE DI PACE E IL RICONOSCIMENTO DELLO STATO PALESTINESE

Durante l’ultima sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo sono intervenuto sulla situazione in Medio Oriente, che risulta evidente a tutti essere in questo periodo particolarmente delicata. La questione israelo-palestinese rischia infatti di intersecarsi con la crisi siriana e l’avanzata del radicalismo islamico e dell’ISIS. (altro…)

11 settembre 2015

COOPERAZIONE DOGANALE: MAGGIORI CONTROLLI PER LA LOTTA ALLA FRODE E PER GARANTIRE CONSUMATORI E IMPRESE

Il Parlamento Europeo ha approvato, durante l’ultima plenaria a Strasburgo, il Regolamento relativo alla mutua assistenza tra le autorità amministrative degli Stati membri e alla collaborazione tra queste e la Commissione per assicurare la corretta applicazione delle normative doganale e agricola. Si tratta di una materia molto complessa e delicata, caratterizzata da sfide crescenti. La lotta alla frode è un compito centrale delle nostre autorità doganali e la cooperazione tra le diverse autorità un elemento imprescindibile. (altro…)

13 luglio 2015

DIRETTIVA SUI DIRITTI DEGLI AZIONISTI: IMPORTANTI MISURE PER LA TRASPARENZA E CONTRO L’EVASIONE FISCALE

Il Parlamento Europeo riunito a Strasburgo ha approvato ad ampia maggioranza (556 voti a favore, 67 voti contrari e 80 astensioni) il Rapporto sulla Direttiva sui diritti degli azionisti, di cui sono Relatore. Si tratta di un passo in avanti molto importante nella lotta contro l’evasione e l’elusione fiscale e per garantire maggiore trasparenza nella gestione delle imprese europee.

(altro…)

13 luglio 2015

TTIP, IL MIO VOTO CONTRARIO AL TRATTATO COMMERCIALE TRA USA E UE

La scorsa settimana a Strasburgo il Parlamento Europeo ha votato a favore del TTIP, il possibile trattato commerciale UE-USA che ha l’obiettivo di rimuovere le barriere commerciali in una vasta gamma di settori economici per facilitare l’acquisto e la vendita di beni e servizi tra Europa e Stati Uniti. Ho espresso molte volte la mia contrarietà a questa ipotesi di trattato e ho votato contro la relazione.

(altro…)

13 luglio 2015

COPYRIGHT, IL PE CHIEDE DI PROMUOVERE LE DIVERSITA’ CULTURALE E DI GARANTIRNE L’ACCESSO DA PARTE DEI CONSUMATORI

Il Parlamento Europeo a Strasburgo ha approvato a larga maggioranza la risoluzione non vincolante sull’attuazione degli aspetti fondamentali del diritto d’autore nell’UE, in vista della prossima proposta di modernizzazione del diritto d’autore della Commissione. Come deputati, abbiamo chiesto alla Commissione che le prossime proposte di riforma per adattare il diritto d’autore all’era digitale garantiscano un giusto equilibrio tra i diritti e gli interessi dei creatori e dei consumatori e misure che garantiscano una remunerazione equa e adeguata per tutte le categorie di titolari dei diritti, anche per quanto riguarda la distribuzione digitale delle loro opere. (altro…)

13 luglio 2015

GRECIA, UN ACCORDO AMARO

L’accordo raggiunto al summit Europeo per risolvere la crisi greca rappresenta una negativa e preoccupante soluzione del difficile negoziato ripreso dopo il referendum promosso dal Governo greco la scorsa settimana. Bisognava evitare che la Grecia uscisse dall’Eurozona ed evitare allo stesso tempo condizioni esasperanti ed inaccettabili. Il “no” votato a grande maggioranza dai greci durante il referendum di domenica 5 luglio non è stato soltanto una grande prova di forza e di dignità, ma traccia una strada importante per tutta l’Europa. La Grecia ha detto si all’Europa e ha detto no alle politiche di austerità portate avanti da chi ha guidato l’Europa in questi anni. (altro…)

15 giugno 2015

TTIP, IL RINVIO DELLA DISCUSSIONE È UN SEGNALE DI DEBOLEZZA POLITICA

La scorsa settimana a Strasburgo avremmo dovuto discutere e approvare la posizione del Parlamento Europeo su un tema molto importante e complesso: il TTIP, il partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti che regolerà i rapporti tra Europa e USA. È stato invece deciso di rinviare il voto e anche il dibattito. La scelta di rinviare la discussione è stata presa a stretta maggioranza, con 183 voti favorevoli, 181 contrari e 37 astensioni. Ho votato contro questo rinvio perché credo che sia un segnale preoccupante di debolezza del Parlamento Europeo e che fosse importante per il Parlamento nel suo complesso affrontare e non sottrarsi alla discussione su un tema così delicato come il trattato tra Europa e Usa, che interessa molto da vicino tutti i cittadini europei. (altro…)

15 giugno 2015

IMMIGRAZIONE: GRAVISSIMI I FATTI DI VENTIMIGLIA, SERVE POLITICA EUROPEA DI SOLIDARIETÀ

L’emergenza immigrazione continua ad essere al centro dell’attualità europea. Gli ultimi episodi che stanno avvenendo in questi giorni a Ventimiglia sono gravissimi. La Francia ha deciso di chiudere le proprie frontiere ai migranti: siamo di fronte a un atto di forza gravissimo del Governo francese che si combina con il rifiuto di accettare il sistema di quote avanzato dalla Commissione ed è ben lontano da quell’approccio solidaristico verso una situazione umanitaria che ci si aspetterebbe da un governo a guida socialista. (altro…)

15 giugno 2015

PARITÀ DI GENERE: PE CHIEDE OBIETTIVI CHIARI, AZIONI CONCRETE E MONITORAGGIO PIÙ EFFICACE

Il Parlamento Europeo, durante la plenaria della scorsa settimana a Strasburgo, ha approvato una risoluzione non vincolante in materia di parità di genere, che rappresenta una buona base di partenza per la realizzazione di una politica europea realmente improntata sul riconoscimento dei diritti delle donne. (altro…)

15 giugno 2015

GRECIA: SERVONO CONDIZIONI RAGIONEVOLI E SOSTENIBILI PER RIPAGARE IL DEBITO

Questa sarà una settimana importante e decisiva per la questione del finanziamento del debito greco. Il prossimo 18 giugno si terrà l’Eurogruppo, ma poche sono le speranze che si arrivi per quella data ad un accordo che consenta di evitare il default della Grecia senza ulteriori conseguenze sociali, che si aggiungano a quelle provocate dalle fallimentari ricette della Troika. (altro…)

25 maggio 2015

PIÙ TRASPARENZA E MENO EVASIONE FISCALE PER LE IMPRESE EUROPEE

Il 7 maggio la Commissione Affari Legali del Parlamento Europeo ha approvato il mio Rapporto sulla Direttiva sui diritti degli azionisti. Il Rapporto prevede un netto miglioramento nella trasparenza delle grandi imprese europee, su temi importanti come la relazione con gli azionisti, la paga dei managers e le politiche fiscali. (altro…)

25 maggio 2015

EMERGENZA IMMIGRAZIONE, PASSI AVANTI MA MANCA UNA SVOLTA DECISA

L’emergenza immigrazione è stata ancora una volta al centro del dibattito al Parlamento Europeo, durante la plenaria della scorsa settimana. La proposta della Commissione Europea per rispondere all’urgenza dei migranti prevede una serie di misure, tra cui un meccanismo di emergenza per la distribuzione dei migranti dai paesi di frontiera, un programma di reinsediamento per i migranti provenienti da paesi al di fuori dell’UE e maggiori fondi per la sicurezza delle frontiere. (altro…)

25 maggio 2015

CONGEDO DI MATERNITÀ ANCORA BLOCCATO: GRAVE ERRORE RINUNCIARVI

Il Parlamento Europeo riunito in plenaria ha approvato una risoluzione per chiedere alla Commissione Europea di non ritirare la proposta di direttiva sul congedo di maternità e di riavviare i negoziati sotto la presidenza del Lussemburgo. Non è la prima volta che il Parlamento interviene per spronare la Commissione su un tema così importante che riguarda il rafforzamento del diritto delle donne in gravidanza e in maternità e dei padri. (altro…)

25 maggio 2015

DAL PARLAMENTO EUROPEO PRIMA MOSSA CONTRO I MINERALI INSANGUINATI DELLA GUERRA

Durante la plenaria di Strasburgo della scorsa settimana il Parlamento Europeo ha approvato a maggioranza la proposta di tracciabilità obbligatoria per le imprese che commerciano e utilizzano alcuni particolari minerali, per escludere dal mercato UE quelli provenienti da zone di guerraSi tratta di un importante risultato ottenuto grazie all’impegno del Gruppo dei Socialisti e Democratici, che ha promosso l’emendamento alla proposta della Commissione approvato in aula. (altro…)

30 aprile 2015

IMMIGRAZIONE, MANCA ANCORA UNA RISPOSTA EUROPEA

È lunga, quasi difficile da ripercorrere tutta con la sola memoria, la serie di tragedie del mare che hanno insanguinato il Mediterraneo. Ed è altrettanto lunga la lista dei buoni propositi, delle grandi dichiarazioni di intenti importanti e decisivi, suscitati dalla commozione dei giorni della tragedia.

(altro…)

30 aprile 2015

DIRETTIVA TRADE SECRETS, GARANTIRE INTERESSE GENERALE E MOBILITÀ DEI LAVORATORI

È continuata anche la scorsa settimana a Strasburgo e ci vedrà impegnati anche nelle prossime settimane la discussione sulla Direttiva per la protezione contro l’acquisizione, l’utilizzo e la divulgazione delle informazioni commerciali riservate (i così detti segreti commerciali o trade secrets).

(altro…)

30 aprile 2015

ECALL, APPROVATO IL SERVIZIO DI CHIAMATA AUTOMATICA IN CASO DI INCIDENTI

Il Parlamento europeo, riunito la scorsa settimana in seduta plenaria a Strasburgo, ha deciso a larghissima maggioranza che a partire dal 31 marzo 2018, in tutti gli Stati membri tutte le automobili nuove e i furgoni leggeri dovranno essere dotate del sistema eCall, il servizio di chiamata automatica d’emergenza che contatta in caso di incidente il 112 , numero unico europeo per le emergenze.

(altro…)

30 aprile 2015

GARANTIRE LA SICUREZZA ALIMENTARE GLOBALE: LE SOLLECITAZIONI DEL PE IN VISTA DI EXPO

Alla vigilia dell’apertura di Expo Milano 2015, il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione che invita la Commissione Ue e gli Stati membri a usare Expo come un’opportunità per garantire la sicurezza alimentare globale e ha designato il 2016 come Anno europeo contro lo spreco alimentare.

(altro…)

17 marzo 2015

UGUAGLIANZA DONNE-UOMINI: APPROVATA LA RISOLUZIONE, SI LAVORI PER POLITICHE ATTIVE NEL MONDO DEL LAVORO

Durante la sessione plenaria della scorsa settimana il Parlamento ha approvato la proposta di risoluzione firmata
dall’eurodeputato bega Marc Tarabella del gruppo dei Socialisti e Democratici sui progressi in materia di uguaglianza tra donne e uomini nell’Ue nel 2013
Si tratta di una risoluzione molto importante che pone l’accento sulla questione di genere in tutte le sue accezioni e sprona il Consiglio, la Commissione e gli Stati membri a integrare la dimensione di genere nella strategia Europa 2020. Quanto fatto finora non basta, bisogna attuare politiche concrete a livello europeo e nei singoli stati membri che riducano i divari retributivi e pensionistici, di conciliazione tra vita privata e lavoro e di lotta contro la violenza contro le donne e gli stereotipi di genere. (altro…)

17 marzo 2015

POLITICHE ECONOMICHE: PER CRESCERE SERVE PIANO DI SVILUPPO BASATO SU INVESTIMENTI

Il Parlamento europeo ha approvato la scorsa settimana, in plenaria a Strasburgo, la proposta di risoluzione sul semestre europeo per il coordinamento delle politiche economiche. Nel mio intervento in plenaria ho sottolineato che il documento approvato, redatto dalla Commissione per i problemi economici e monetari, riflette una concezione ancora troppo ancorata alle politiche di austerità che hanno caratterizzato questi anni e  molto diverse da quelle che sono necessarie alla crescita dell’Europa, improntate invece su sviluppo e investimenti. (altro…)

17 marzo 2015

SULLA GRECIA OCCORRE AL PIÙ PRESTO UNA SCELTA POLITICA

Il prossimo vertice dei leader europei, programmato per il 19 e 20 Marzo, vede in questo momento in agenda temi di grande importanza come l’unione energetica, la questione libica e le relazioni con la Russia e l’Ucraina, oltre all’agenda delle politiche europee connesse al semestre europeo e quindi alla crescita ed all’occupazione. Resta invece ancora fuori dall’agenda la questione del finanziamento del debito greco, che è stata discussa in queste settimane nell’Eurogruppo e nei tavoli tecnici della Commissione. (altro…)

17 marzo 2015

IL REDDITO MINIMO OGGI DEVE ESSERE LA PRIORITA’ DELLA POLITICA ITALIANA

In questi giorni nel dibattito politico italiano si è tornati a parlare di reddito minimo di cittadinanza. Si tratta di un fatto positivo: credo che il reddito di cittadinanza sia uno strumento indispensabile per fronteggiare la povertà che sta sempre più diventando un’emergenza sociale di grandissime proporzioni. (altro…)